OFF 4 A DAY, PER DIRE NO AL BULLISMO IN RETE

652
cyberbullismo

Il Movimento Italiano Genitori Onlus, in collaborazione con Samsung e con il patrocinio della Polizia di Stato, ha lanciato la campagna “OFF4aDay” per combattere il fenomeno, purtroppo in crescita,del cyberbullismo e promuovere un uso più consapevole delle nuove tecnologie. I soggetti più a rischio sono gli adolescenti, assidui frequentatori del web e dei social network in particolare, in cui si annidano i maggiori rischi di restare vittime di vessazioni, minacce e atti intimidatori. Il 31% dei tredicenni dichiara di aver subito atti di cyber-bullismo, ma bisogna considerare anche la parte sommersa di questo fenomeno che é la più preoccupante poiché sono tanti gli adolescenti che non denunciano. Dunque Moige e Samsung insieme hanno unito le forze per un’azione di sensibilizzazione rivolta ai ragazzi e alle famiglie per educare ad un usocorretto e responsabile delle nuove tecnologie, ma anche al rispetto del prossimo per giungere ad essere fruitori attenti e consapevoli di internet. Ma l’azione di prevenzione chiama in causa anche e soprattutto la scuola,interlocutore fondamentale della campagna OFF4aDay. I docenti, così come gli studenti, devono essere sempre ben informati e formati ad un uso costruttivo e non dannoso del web. Sono, infatti, 2000 le scuole secondarie di primo e secondo grado coinvolte nel progetto, che mira a raggiungere 500.000 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 18 anni e 1 milione di genitori. Ma in cosa consiste OFF4aDay? Innanzitutto nell’istituzione di un numero dedicato e di una mail dedicata per offrire supporto concreto a minori e genitori nell’affrontare il cyberbullismo: tre operatori esperti risponderanno alle richieste degli utenti, dal lunedì al sabato, dalle ore 14 alle ore 20. ​Ragazzi e genitori potranno scrivere inviando un SMS o utilizzando i principali servizi di messaggistica istantanea​. Ma non solo, sul sito del Moige e di Samsung saranno attive delle sezioni dedicate che offriranno informazioni e contatti utili, inoltre per le scuole é stato pensato anche un concorso “Off For A Day – Today is our school’s turn”. I ragazzi, con la supervisione dei docenti, dovranno realizzare elaborati dedicati al tema del progetto producendo liberamente video o testi da inviare al Moige entro marzo 2015. Dovranno spiegare la loro idea di “spegnere” la scuola per un giorno focalizzando l’attenzione sul cyberbullismo. Tra i 10 finalisti, una giuria composta dai rappresentanti dei partner di progetto, sceglierà la scuola vincitrice che riceverà un riconoscimento per il risultato raggiunto e un’intera classe digitale Samsung. A disposizione delle scuole sarà attivo anche un call center per rispondere alle domande sul concorso e non. L’obiettivo di tutto ciò é imparare a non sottovalutare i rischi in cui si può incappare attraverso un uso incauto dei social e del web e acquisire maggiore consapevolezza delle conseguenze che il bullismo attraverso la rete può generare negli adolescenti che sono spesso fragili e timorosi nel denunciare fenomeni di bullismo.

Per informazioni