Ossiuriasi o enterobiasi, infezioni da vermi nei più piccoli

    Una cattiva igiene é sempre da evitare, specie nei bambini.. Oggi parliamo di ossiuriasi, ovvero dei vermi nelle feci dei più piccoli.

    254
    Ossiuriasi o enterobiasi, infezioni da vermi nei più piccoli

    L’ossiuriasi o enterobiasi: tecnicamente è definita cosi la parassitosi intestinale che colpisce particolarmente i bambini in età scolare. Si tratta della presenza di piccoli vermi nelle feci dei bambini. Il bambino avverte un forte prurito al sedere, soprattutto di notte. Altri sintomi più rari sono l’insonnia, dolore allo stomaco o all’addome e una facile irritabilità . Nelle bambine l’infezione potrebbe protrarsi anche alla vagina, con conseguente prurito vaginale. Le minuscole uova di ossiuri  si possono trovare su diverse superfici e possono essere ingerite inconsapevolmente. Per questo motivo è importante mantenere anche a casa una corretta igiene, per prevenire l’infezione da vermi nelle feci. La scarsa pulizia di giocattoli, biancheria da letto, asciugamani, toilette e scrivanie fa si che questi diventino luoghi ideali per il deposito delle uova.

    Lo stesso bambino può contribuire alla propagazione delle uova. Grattandosi a causa del prurito, le uova covate dai vermi nelle feci si attaccano sotto le unghie posandosi  successivamente su tutte le superfici che il bimbo toccherà. Fare attenzione a che il bambino non porti le mani contaminate alla bocca per evitare che si infetti da solo in maniera continua, rendendo anche i tempi di guarigione più lunghi é importantissimo. Seguire attentamente la terapia prescritta dal medico è la prima cosa da fare in caso di ossiuriasi. L’igiene personale del bambino e della casa è molto importante prima e dopo l’ossiuriasi, sia per prevenire che per curare la problematica. E’ importante che il bambino lavi accuratamente le mani, prima di mangiare e dopo aver espletato i bisogni in bagno. Tagliare e pulire regolarmente le unghie del bambino, luogo di deposito delle uova dei vermi, mantenere l’ambiente casalingo pulito cambiando regolarmente asciugamani e lenzuola, non solo del bambino ma dell’intera famiglia, cambiare e lavare spesso la biancheria intima ed i pigiami del bambino, preferendo quelli più aderenti per evitare che si gratti in maniera diretta la zona perianale, preferire sempre la doccia alla vasca da bagno, potenziale luogo di deposito delle uova. Prima di trarre conclusioni affrettate sull’infezione da vermi nelle feci, consultate il pediatra. Non optate assolutamente per rimedi fai da te, ma seguite dettagliatamente la terapia prescritta degli esperti.