Progetto Moli-Sani in una ricerca internazionale sull’ipertensione

    202
    Neuromed, adesione ad Erasmus+ e sostegno alla mobilità

    Oltre un miliardo di persone nel mondo soffre di ipertensione. È questo il risultato allarmante di una ricerca internazionale alla quale un valido contributo è stato offerto dalla ricerca condotta dall’Istituto Neuromed di Pozzilli tramite il “Progetto Moli-sani”. Avviato nel 2005 tale progetto ha coinvolto 25 mila molisani, attenzionati per conoscere i fattori ambientali e genetici alla base delle malattie cardiovascolari e dei tumori. Il Molise si è così trasformato in un grande laboratorio scientifico. E oggi quanto raccolto attraverso questo impegnativo progetto è confluito in una ricerca guidata dall’Imperial College di Londra con la partecipazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ciò che emerge dalla ricerca è che in Europa il paese più esposto al rischio ipertensione è il Regno Unito. In Italia rispetto al passato si è evidenziato un calo nella percentuale delle persone ipertese, anche se come precisato dagli esperti, c’è ancora molto da fare per ridurre le situazioni di rischio.