Rischio obesità per chi usa troppo lo smartphone

    L’utilizzo eccessivo dello smartphone potrebbe favorire l’insorgenza dell’obesità. E’ questa la conclusione di uno studio presentato all’American College of Cardiology Latin America Conference 2019 e condotto da un’equipe scientifica della Simón Bolívar University di Baranquilla, in Colombia.

    “È importante che la popolazione sappia che, sebbene la mobile sia senza dubbio attraente per i suoi molteplici utilizzi, comodità, accesso a innumerevoli servizi, fonti di informazione e intrattenimento, dovrebbe anche essere utilizzata per migliorare le abitudini e i comportamenti sani – ha affermato Mirary Mantilla-Morrón, specialista in riabilitazione polmonare cardiaca e vascolare presso la facoltà di Scienze della salute dell’Università Simón Bolívar di Barranquilla, in Colombia.

    “Trascorrere troppo tempo davanti allo Smartphone facilita comportamenti sedentari – ha precisato Mirary Mantilla-Morrón – riduce il tempo di attività fisica, aumentando il rischio di morte prematura, diabete, malattie cardiache, diversi tipi di cancro, disagio osteoarticolare e sintomi muscoloscheletrici”.

    I ricercatori hanno analizzato 1060 studenti della Facoltà di Scienze della Salute dell’Università Simón Bolívar tra giugno e dicembre 2018. Il gruppo di studio era composto da 700 donne e 360 ​​uomini. Con un’età media di 19 anni e 20 anni rispettivamente. Gli uomini avevano il 36,1% di probabilità di essere in sovrappeso e il 42,6% di essere obesi. Le donne avevano il 63,9% di probabilità di essere in sovrappeso e il 57,4% di probabilità di essere obese.

    Dalla ricerca  è emerso che il rischio di obesità aumenta del 43%  per chi utilizzato lo smartphone cinque o più ore al giorno. Gli studenti che hanno partecipato all’esperimento avevano infatti il doppio delle probabilità di bere più bevande zuccherate, fast food, dolci, snack e hanno diminuito l’attività fisica. Il 26% dei soggetti in sovrappeso e il 4,6% degli obesi ha trascorso più di cinque ore con il proprio dispositivo.

    “I risultati di questo studio ci consentono di evidenziare una delle principali cause dell’obesità fisica, un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari – ha concluso Mantilla-Morrón – Abbiamo anche stabilito che la quantità di tempo in cui una persona è esposta all’uso delle tecnologie, in particolare il telefono cellulare, è associata allo sviluppo dell’obesità”.