Sindrome della covata, quando l’uomo è “incinto”

    Covata, la gestazione dell’uomo, causata da insicurezze e preoccupazioni verso la paternità.

    1446
    Sindrome della covata, quando l’uomo è

    La gravidanza non è solo un affare delle donne, ma anche degli uomini. Con questa affermazione non ci riferiamo a trapianti dell’utero o ad un semplice interesse da parte del partner. Parliamo della “sindrome della covata”, un fenomeno dalle origini primitive. Secondo la tradizione il neo papà prende in un certo senso il posto della partoriente e si comporta come se avesse partorito lui. È lui che gode delle cure, delle attenzioni e riceve i regali. In questo periodo, la donna spesso riprende le sue attività subito dopo la nascita del bambino.
    La parola covata deriva dal francese couver che significa “incubare, far nascere, covare” e indica appunto l’attrazione dell’uomo verso il nascituro. I sintomi appartenenti alla sindrome sono mal di testa, mal di schiena, mal di denti, disturbi gastrointestinali, perdita o aumento dell’appetito, che si manifestano principalmente durante il primo trimestre della gravidanza, acutizzandosi in modo particolare nel corso del terzo mese e diminuiscono progressivamente fino a quasi scomparire intorno al settimo o ottavo mese. La sindrome è causata da stati di ansia e preoccupazioni per lo stato di salute che il neo papà sviluppa verso la partner e il bambino e per l’invidia della capacità procreativa della donna o dalla somatizzazione dello stato emotivo. I sintomi manifestati potrebbero essere espressioni fisiche del bisogno emotivo di sentirsi vicini alla gravidanza, di poterne fare parte, anche se in modo indiretto. E’ interessante notare che i padri che manifestano la sindrome se comparati con quelli che non la manifestano, risultano avere un atteggiamento molto più positivo nei riguardi della gravidanza. Nel periodo postnatale si prendono più cura dei loro bambini. In molti padri di oggi vi sono delle reazioni, dei comportamenti e dei modi di porsi in relazione alla gravidanza che sono riconducibili al significato profondo della couvade, come la ricerca inconscia di nuove sicurezze, dovuta ai grandi sconvolgimenti che si verificano all’interno della coppia con l’arrivo di un bambino. Il padre in questo modo si sentirà coinvolto prima della nascita del bambino.