Sport e anti-aging: esiste via più efficace contro l’invecchiamento?

    fitness

    Per combattere l’invecchiamento cellulare, qual è l’esercizio fisico più idoneo per fare prevenzione o per recuperare uno stato non proprio salutare? Secondo uno studio pubblicato sulla rivista European Heart e condotto da un team di ricercatori tedeschi, l’allenamento di cardiofitness riesce a rallentare i segni dell’invecchiamento (a livello cellulare) in modo più efficace contro un allenamento di sollevamento pesi.

    Nello studio i ricercatori si sono incentrati su tre tipologie di allenamento: l’endurance training come ad esempio la corsa, ciclismo e nuoto; l’HIIT (High Intensity Interval Training) ossia un allenamento che si basa sull’alternanza tra lavoro ad alta e bassa intensità; il resistance training, ovvero la categoria di allenamenti fisici, in cui i muscoli si esercitano con carichi esterni, come appunto il sollevamento pesi.

    Per studiarne gli effetti un team di ricercatori ha suddiviso in quattro gruppi di persone di età compresa tra 30 e 60 anni. Un gruppo è rimasto sedentario, gli altri tre si sono esercitati ognuno in uno dei suddetti allenamenti.

    Al termine dello studio, i ricercatori hanno esaminato gli effetti delle diverse attività fisiche sui telomeri, regioni composte da sequenze ripetute di Dna poste all’estremità dei cromosomi, la cui funzione è proprio quella di proteggere le loro terminazioni dal deterioramento.

    Nelle cellule del gruppo di allenamento di endurance training e di chi si era sottoposto all’allenamento HIIT, i ricercatori hanno notato due importanti cambiamenti: i telomeri si allungavano, e la telomerasi, un enzima coinvolto nella conservazione dei telomeri, aumentava. Questi effetti giocano entrambi un ruolo importante nella prevenzione del decadimento cellulare, nella capacità rigenerativa e  quindi nell’invecchiamento in buona salute.

    Questo non significa che si debba rinunciare all’allenamento di resistance training come ad esempio il sollevamento pesi, il quale non ha dato riscontri sull’attività di telomerasi, ma rimane tuttavia un’attività complementare a quella di endurance e HIIT la quale apporta altrettanti benefici.

    Per comprendere a pieno il rapporto tra allenamento e invecchiamento è prima di tutto necessario accettare un semplice  punto di vista; lo ha spiegato il giornalista americano Jeff Bercovici nel suo libro “Play on(how to get better with age)non è l’invecchiamento a causare il deterioramento della forma fisica, ma il deterioramento della forma fisica a causare l’invecchiamento.

    Nicola Ricciardelli

    (Personal Trainer & Fitness Manager presso M2 movement)