TERREMOTO, CHE FARE? SE NE PARLA A BARANELLO

192

Un incontro per informare e formare i cittadini sui comportamenti da tenere in situazioni di emergenza, come nel caso di un sisma, evento che i cittadini molisani hanno più volte vissuto sulla propria pelle, anche di recente con le scosse che si sono registrate con una certa frequenza nell’area di Vinchiaturo e Baranello nello scorso mese di gennaio. Nasce con questo intento l’idea del sindaco di Baranello Marco Maio che ha organizzato, in collaborazione con la Protezione Civile, un incontro pubblico divulgativo, dal titolo “Impariamo a difenderci” che si terrà venerdì 18 marzo a partire dalle ore 17:30. “Dopo un primo incontro organizzato nell’immediatezza degli ultimi eventi sismici cui ha preso parte un esperto nella gestione delle grandi emergenze, questo appuntamento con la cittadinanza vuole rappresentare un’occasione per riflettere sui comportamenti da tenere in casi di emergenza, ma anche sull’importanza della prevenzione. Certo un terremoto non si può prevedere, ma è giusto riflettere sulla corretta costruzione degli edifici e su cosa fare quando l’evento sismico si verifica”, spiega così il sindaco Maio il perché di questo incontro, in occasione del quale sarà distribuito ai cittadini un piccolo “libretto delle istruzioni” su come agire in caso di terremoto. “Eventi Sismici- Impariamo a difenderci” è stato realizzato dall’amministrazione comunale di Baranello con la collaborazione dei volontari del Servizio Civile e del Gruppo di Protezione Civile, attivo nel comune. Tale materiale informativo sarà distribuito a tutti i cittadini e sarà disponibile anche in formato elettronico sul sito del Comune e altresì accessibile anche attraverso l’app “Vivi Baranello”, un piccolo orgoglio per l’amministrazione locale, dal momento che Baranello è stato il primo comune a dotarsi di tale strumento di informazione e comunicazione, indispensabile nell’era social. L’evento del 18 marzo si terrà presso i locali dell’Istituto Comprensivo “G.Barone”, che il sindaco ricorda essere “tra le scuole più sicure d’Italia”, una struttura completamente antisismica inaugurata nel settembre del 2015.

L’evento