VIVI DI PIÙ MANGIANDO FRUTTA A GUSCIO

136

La frutta a guscio fa bene! Lo conferma anche lo studio condotto dal Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS). Secondo i ricercatori Molisani, il consumo di questi alimenti è associato con una riduzione del rischio di morte in genere ed in particolare di morte per cancro. Lo studio è stato condotto sulle abitudini di vita e l’evoluzione nel tempo dello stato di salute su un campione di 19mila cittadini molisani all’interno del progetto Moli-sani(partito nel marzo 2005, ha coinvolto circa 25.000 cittadini, residenti in Molise, per conoscere i fattori ambientali e genetici alla base delle malattie cardiovascolari e dei tumori. Lo studio Moli-sani, oggi basato nell’IRCCS Neuromed, ha trasformato un’intera Regione italiana in un grande laboratorio scientifico.)
Nei risultati della ricerca si è evidenziata una riduzione della mortalità del 47% tra coloro che consumano abitualmente frutta a guscio come noci, nocciole, mandorle, arachidi per 8 volte al mese e del 32% per chi la consuma solo 2 volte al mese.
Per saperne di più leggi l’articolo sul sito Neuromed