ALZHEIMER, SERVIZIO DOMICILIARE SOSPESO

202
Alzheimer

Brancolano nell’incertezza i pazienti e gli operatori che hanno a che fare con il morbo di Alzheimer. Infatti il servizio ADA (Assistenza domiciliare Alzheimer) è stato interrotto. Si parla di un nuovo avvio far qualche mese, ma con due importanti variazioni. Innanzitutto il numero dei pazienti verrà potenziato, quindi il servizio verrà riferito ad un’utenza più elevata. In secondo luogo varierà il numero di ore attribuite ad ogni paziente: non più otto ore a paziente, ma il numero delle ore a malato varierà da caso a caso. Inutile sottolineare quanto il servizio domiciliare per questa malattia sia importante per le numerose famiglie che ne sono colpite. L’auspicio è che il servizio riparta al più presto e che venga gestito con equità e la dovuta sensibilità di sempre.
Che cos’è l’ADA? 

Di Ilaria Zeoli