Nonno al volante, pericolo costante?

358
Nonno al volante, pericolo costante?

A causa dell’invecchiamento della popolazione la percentuale di anziani alla guida è destinata a crescere. Sono circa 3 milioni gli over 70 con la patente in Italia. Pochi di loro sono ancora in grado di guidare, tanti altri invece, hanno riflessi poco pronti, circa uno su quattro ha qualche deficit di attenzione che mette in discussione una guida sicura. Questi dati sono frutto di una ricerca della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG).
Come migliorare la loro sicurezza e ridurre il numero di vittime al volante tra gli anziani? Secondo gli esperti SIGG sarebbe opportuno scegliere criteri più rigorosi di quelli attuali quando si rinnova la patente agli over. Secondo il Codice della Strada, la patente di guida va rinnovata ogni 10 anni fino ai 50 anni e, a partire dai 70 anni, ogni 5 anni, dopo gli 80 anni la valutazione va fatta ogni 3 anni. Per guidare sicuri è importante essere certi che vista e udito siano a posto, bisogna fare maggiore attenzione se si assumono farmaci che possano modificare in qualche modo percezioni e tempi di reazione. Purtroppo il rinnovo della patente non richiede l’obbligo di visite specialistiche, neurologiche e neuropsicologiche o geriatriche. Visto che non esistono regole speciali per la circolazione stradale degli over, dobbiamo essere noi stessi meno flessibili quando si accompagna il nonno a rinnovare la patente.

Ricerche condotte, per saperne di più