Caregiver Familiare, riconoscimento e sostegno dalla Regione Molise

166
assistente familiare

Sono oltre 3 milioni in Italia i cosiddetti “caregiver familiari“, ovvero le persone che in modo volontario e gratuito assistono i propri congiunti che si trovano in condizioni di non autosufficienza. Un impegno quotidiano il loro, senza sosta e spesso senza ricambio, che va quindi riconosciuto e adeguatamente tutelato.

Per questo motivo la Regione Molise, tramite la Direzione Generale della Salute, ha in questi giorni pubblicato le “Linee guida per il riconoscimento e il sostegno del caregiver familiare“.  Una sorta di disciplinare che, riportando dati e studi nazionali ed europei, vuole essere uno strumento di tutela per queste persone che sacrificano tutte loro stesse per i propri cari.

Il caregiver familiare è scelto sempre dalla persona assistita o dal suo tutore. Ad esso spetta un contributo economico per l’attività assistenziale prestata e la sua figura deve essere sempre considerata al centro del welfare sociale sia da servizi sociali del comune che dal sistema sanitario e, pertanto, affiancata nello svolgimento delle azioni di assistenza e sempre informata su servizi e iniziative sia pubbliche che private che interessano il caregiver.

Proprio in virtù del suo ruolo pressoché insostituibile il caregiver familiare va sempre ascoltato nel momento in cui si definisce il Piano Assistenziale Individuale e le rappresentante dei caregiver devono essere coinvolte anche nell’ambito della programmazione sociale e sanitaria regionale.

Le linee guida definite dalla Regione Molise prevedono anche la creazione di una rete di sostegno del caregiver che possa prevenire l’isolamento e garantire supporto. Inoltre si stabilisce che la loro esperienza maturata nel periodo di assistenza possa essere riconosciuta attraverso una certificazione di competenze che abbia un valore come credito formativo per accedere a specifici percorsi formativi.

Al fine di sensibilizzare la collettività rispetto a questa figura è stato anche istituito il Caregiver Day” che verrà celebrato ogni anno nell’ultimo sabato di maggio.