Il “cohousing” tra anziani: una soluzione al disagio economico e sociale

156
cohousing

Non è più soltanto una prerogativa degli universitari fuori sede quella della coabitazione. Il cosiddetto “cohousing” è una pratica che si sta diffondendo anche tra la popolazione anziana come una soluzione per combattere i problemi economici e la solitudine che in molti si trovano a dover fronteggiare raggiunta una certa età. Questa tendenza, nata negli Stati Uniti, sta prendendo piede anche in Italia.

Anziani soli, con una bassa pensione, ma che hanno una casa grande o comunque più stanze a disposizione, scelgono di ospitare sotto il proprio tetto altre persone che vivono nella stessa loro condizione. Ci si da una mano nelle faccende domestiche, si dividono le spese e soprattutto ci si fa compagnia.

Il cohousing si affianca ad un’altra modalità di condivisione abitativa, il condominio sociale, una realtà più strutturata diffusa soprattutto nelle grandi città dove gli anziani oltre a condividere spazi comuni ricevono anche sostegno alla persona e assistenza medica.