Normalità nella disabilità, Alessio e la mamma Alberta da Campobasso a Rai 1

513
alberta e alessio

Quest’anno alla Maratona Telethon della Rai tra le voci di chi ha qualcosa da raccontare per aiutare la ricerca scientifica ci sarà anche quella di un biondissimo ragazzino Down molisano.

E’ Alessio, 12 anni, di Campobasso. E ad accompagnarlo in questa esperienza ci saranno i suoi genitori, mamma Alberta e papà Carlo che per un giorno si dedicheranno a questa bella avventura romana in tivù.

IMG_9742Sul suo profilo Facebook mamma Alberta racconta quotidianamente numerosi momenti di vita insieme al figlio, al quale cerca di non far perdere alcuna occasione per emozionarsi, per divertirsi, per apprezzare i luoghi in cui vive, le sue tradizioni, le feste di piazza, le iniziative di gruppo. Ogni evento per loro è da vivere in pieno, cogliendo spunti e stimoli che ad Alessio fanno un gran bene e lo rendono sempre di più una persona Down felice in una famiglia serena.

Così venerdì prossimo,  22 dicembre, dalle 10 alle 11 su Rai Uno, saranno ospiti delle Storie italiane di Uno Mattina con Eleonora Daniele.

“Ci hanno contattato in luglio – spiega Alberta che anche sul lavoro, in Regione Molise, si occupa di diritti delle persone con disabilità e fasce deboli – Avevano letto alcune mie interviste e mi avevano seguito nei premi nazionali, vedendo sul profilo Facebook quante cose fa Alessio nonostante i limiti che quella trisomia cromosomica gli pone. Così mi hanno chiamata, abbiamo fatto un’intervista telefonica, mi hanno chiesto foto e video e ad ottobre ci hanno chiesto se eravamo disposti ad andare in video come testimonial”.

Nessuna esitazione per la risposta positiva: “Alessio è contentissimo – aggiunge Alberta – Vogliamo portare un messaggio positivo e di speranza. La sua quotidiana ‘normalità’ nella disabilità spero possa incoraggiare tante famiglie che spesso si arrendono all’evidenza di una mappa cromosomica. La chiamata di Alessio in questo programma è il regalo più bello che potessimo avere per questo Natale!”.