PETER PAN E PALMIERI: UNA PIGOTTA PER AMICA

167
CSE Peter Pan

“Abilità diverse, stessa voglia di vita”. E’ lo slogan della Campagna di informazione e sensibilizzazione sulla disabilità promossa dal Dipartimento per le Pari Opportunità. Le persone con disabilità sono membri attivi della società e come tali vivono la comunità integrandosi nel mondo del lavoro, della vita di relazione e in tutti gli altri aspetti della convivenza sociale. E’ proprio questo il messaggio che si vuole far emergere con il progetto Unicef “Adotta una Pigotta”, realizzato in collaborazione con la cooperativa sociale Sirio. Le pigotte, che sono vendute per raccogliere fondi per i progetti Unicef, aiutano ad aiutare aiutando. E’ questo l’aspetto innovativo del protocollo di intesa sottoscritto da Sirio ed Unicef per estendere questa esperienza anche ad altri servizi e territori. L’iniziativa ha come obiettivo la produzione di “pigotte” affidata ai centri “Peter Pan” e “Palmieri” di Campobasso. Non si vuole richiamare l’attenzione sulla produzione in quanto tale, ma soprattutto sulle abilità attivate dal lavoro di realizzazione della “pigotta”. La “pupa”, così chiamata da una degli utenti, deve essere disegnata, cucita e dotata di una identità, lavoro che richiede il coinvolgimento delle abilità pratiche e creative. Nel realizzare, promuovere ed immaginare la “pigotta”, si dà la possibilità alla persona che usufruisce di un servizio come quello di un CSE di provare l’emozione del realizzare qualcosa che possa fare del bene ad altre persone in difficoltà. Il percorso di creazione della bambola non è costruttivo solo per chi la realizza, ma è di stimolo anche per gli operatori che ne seguono le varie fasi, poiché va a configurare un momento di scambio e di scoperta di persone e personalità con proprie capacità e attitudini. Alla base vi è un forte coinvolgimento emotivo da parte degli “utenti-lavoratori”, che si affezionano a questa “pupa di stoffa”, ma comprendendo il fine ultimo del loro lavoro, grazie anche all’azione degli operatori, se ne staccano consapevolmente. Le “pigotte” posso essere adottate il 27 maggio in piazza Pepe (vicino alla Cattedrale) dalle 10.00 alle 12.00. In occasione della festività del Corpus Domini, l’evento vedrà la collaborazione dei due centri con il “Diavolo dei misteri” dell’Ares. L’invito è rivolto a tutti coloro che vogliono offrire un loro contributo a sostegno di un’importante causa.