A San Salvo il “Mare senza barriere” conquista turisti e residenti

64
San Salvo Mare senza barriere

In tanti si sono chiesti, da Ferragosto in avanti, che cosa fossero quei due gazebi bianchi, solidi, esteticamente gradevoli e molto ampi, collocati al centro della spiaggia libera nel centro di San Salvo. Che fossero comunali era ovvio, che fossero un’accortezza dedicata a chi ha qualche disabilità è stata davvero una bella scoperta.

L’attenzione per il turista passa anche attraverso la sensibilità verso chi è disabile, quella dimostrata durante l’estate appena trascorsa dalla città di San Salvo. L’iniziativa comunale “Mare senza barriere” ha infatti consentito davvero a tutti  di utilizzare la spiaggia del lungomare Colombo. Un obiettivo sociale che si raggiunge con impiego di personale addetto e di interventi strutturali, spesso non così pesanti ma sicuramente risolutivi per tante famiglie.

“Sono soddisfatta per il lavoro svolto dal personale specializzato che ha curato il servizio garantito fino a domenica scorsa 10 settembre – dichiara in una nota il sindaco Tiziana Magnacca – Ha operato tutti i giorni dalle 9 alle 12 in uno spazio ombreggiato per il ristoro e la permanenza, sotto un gazebo per l’accoglienza e l’opportunità di socializzare insieme, per un’effettiva inclusione sociale”.

Attivo nel tratto di spiaggia libera compresa tra il lido Controvento e l’area 19, lo spazio è stato utilizzato e apprezzato da circa cinque utenti al giorno, non solo residenti. Un progetto pilota partito a stagione inoltrata: “Il prossimo anno saremo operativi sin dall’inizio – ha assicurato l’assessore alle politiche sociali Faienza – nella consapevolezza di aver consentito ai disabili di poter trascorrere del tempo al mare e ai loro familiari di dover essere meno impegnati perché i loro cari erano seguiti dal personale della cooperativa”.