Tecnologia e disabilità, un libro sonor-tattile firmato UICI Molise

701
libro braille

E’ molisano il libro sonor-tattile per l’apprendimento del Braille presentato di recente a Milano. Si tratta di un volume con scritte in rilievo in carattere Braille e in nero, in formato maiuscolo e corsivo, caratterizzato dalla possibilità di fruirne non solo in maniera tattile, ma anche sonora: ciascuna pagina, cioè, riproduce il suono della parola scelta, per comporre l’alfabeto mediante l’utilizzo della tecnologia Penny Talks.

E’ uno strumento ideato da Marilena Chiacchiari, presidente dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) del Molise e realizzato con la consulenza tiflologica di Marco Condidorio, già presidente Molise oggi dirigente nazionale. Preziosa la collaborazione dell’Istituto per Ciechi Cavazza di Bologna.

L’importante strumento didattico è stato presentato nello stand dell’UICI Molise all’evento “Facciamoci vedere”, iniziativa volta a far conoscere l’evoluzione delle tecnologie utilizzate quotidianamente dalle persone con disabilità visiva. Preparato da Antonella Di Pilla e Giovina Tomaciello, lo stand dell’UICI Molise a Milano è stato accolto con entusiasmo e interesse da tutti i presenti e in particolare proprio dai visitatori privi di vista.

“Pur con difficoltà perché in tempi di ristrettezza economica abbiamo dimostrato di esistere e resistere, ci siamo sostituiti alle istituzioni nell’erogazione di servizi e prestazioni rivolte alle persone cieche e ipovedenti molisane, nonostante esistano leggi che gli stessi politici molisani hanno promulgato”. Così in una nota l’UICI Molise che prosegue decisa nel suo percorso.