UICI Molise: una società a portata dei non vedenti

98 anni di attività associativa per l’autonomia di non vedenti e ipovedenti in una società accogliente

125
uici convegno post

“L’individuo disabile nella sua accezione di persona fra le persone e non oggetto o soggetto di cura passiva”. Così la presidente regionale dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) Marilena Chiacchiari in occasione del convegno che si è tenuto lunedì scorso a Campobasso, una tavola rotonda organizzata dal Consiglio dell’UICI Molise. “Il tema Pari opportunità didattiche e professionali  è stato affrontato sotto diversi punti di vista – ribadisce – ma ha portato ad una comunione di intenti e una convergenza di obiettivi”.

In seguito alla tavola rotonda ha avuto luogo una toccante celebrazione per l’intitolazione del Centro Regionale per la formazione e l’autonomia I.Ri.Fo.R Molise ad Enzo Tioli, dirigente Nazionale UICI recentemente scomparso. La moglie Gina ha voluto rendergli omaggio con un affettuoso saluto, intervenendo durante il disvelamento della targa.

L’UICI è un’associazione presente su tutto il territorio nazionale e ha come obiettivo quello di integrare nella società i non vedenti, tutelando i loro diritti. Per celebrare il 98° anniversario della fondazione dell’UICI il Consiglio molisano ha deciso di organizzare questo evento. Grazie alla tavola rotonda ha così ribadito il suo scopo: contribuire a creare una società in cui ciechi ed ipovedenti siano inclusi, ascoltati e rispettati.