WORCESTER, 1° VITTORIA PER LE NOSTRE AZZURRE

159
WORCESTER, 1° VITTORIA PER LE NOSTRE AZZURRE

CAMPOBASSO – Era l’obiettivo che si erano prefissato Ziccardi e compagne e nella finalina per il 6° e 7° posto le azzurre sono riuscite ad evitare l’ultimo posto nella graduatoria finale grazie ad una prova maiuscola contro la Turchia e a conquistarsi l’accesso allo spareggio per l’assegnazione del quinto posto. Ziccardi e compagne prima di ritornare in Italia volevano assolutamente togliere lo zero dal tabellino delle vittorie all’Europeo inglese, e così è stato. Ma andiamo con la cronaca del match. L’Italia scende in campo con un piglio diverso, con il consueto quintetto titolare, che vede la campobassana Lorena Ziccardi partire nel ruolo di pivot, che sin dalle prime battute intavola un pressing asfissiante raddoppiando la marcatura su ogni avversaria. Una scelta vincente che con il trascorrere dei minuti inizia a far maturare un piccolo vantaggio alle azzurre che mai come oggi sono state più precise nella fase offensiva. Il primo quarto, comunque, si è caratterizzato per l’estremo equilibrio delle forze in campo ed il bassissimo punteggio dimostra sia il quasi perfetto bilanciamento delle due compagini sia il numero di errori commessi da ambedue le squadre sotto canestro. L’Italia, comunque è più convinta e determinata delle turche, una partita totalmente diversa da quella vista qualche giorno fa nel girone di qualificazione. Nel secondo quarto l’Italia prova la fuga grazie ad una serie di contropiedi che riescono a porre le bocche di fuoco dell’attacco azzurro in solitaria sotto il canestro della Turchia grazie ad un minuzioso lavoro di blocchi dei pivot. Dopo l’intervallo lungo, però, la Turchia torna in campo più determinata e decisa a non arrendersi facilmente. Nel terzo quarto, infatti, l’Italia segna solo 4 canestri da due punti, mentre le turche riescono ad inanellare diversi canestri tanto da portarle a soli 8 punti dalle italiane rispetto alle 12 lunghezze di distanza alla fine del secondo quarto. L’Italia, comunque, grazie ad una difesa quasi perfetta riesce a contenere la voglia di rimonta delle arabe e rimanda il tutto all’ultimo e decisivo quarto. Punto su punto, fallo su fallo, spallata contro spallata, la battaglia sportiva tra Italia e Turchia continua senza esclusione di colpi fino al fischio della sirena finale che vede le azzurre prevalere sulle colleghe turche per 40-31. Scoppia la gioia tra le giocatrici italiane e lo staff tecnico uniti in un unico e caloroso abbraccio più che altro liberatorio. Una partita che ha dimostrato in pieno il potenziale di questa nuova Nazionale in rosa della palla a spicchi targata coach Di Giusto e sul quale si dovrà costruire il prossimo futuro di una selezione che merita ben altre posizioni di quella ottenuta nell’Europeo inglese. La ciliegina sulla torta, poi, è giunta con la premiazione di Ilaria Margherita D’Anna come migliore giocatrice e realizzatrice del match. Soddisfazioni a iosa, dunque, per la Nazionale italiana al femminile in questo Europeo di Worcester . “ Siamo entrate di diritto nella storia del basket in carrozzina in rosa visto che mai nessuna Nazionale prima di noi era riuscita a vincere una partita in un Europeo. L’emozione e la soddisfazione sono state talmente grande che siamo scoppiate tutte a piangere per scaricare tutta la tensione nervosa che abbiamo accumulato in questi giorni e specialmente alla vigilia di questo match di ritorno, per così dire, contro la Turchia. Il pubblico presente è rimasto quasi esterrefatto dalla nostra reazione a fine gara perché non era riuscito a comprendere la valenza di questa nostra vittoria nella storia del basket femminile italiano. Solo gli sparuti tifosi italiani sugli spalti, ai quali va il nostro più caloroso grazie per il continuo sostegno che ci hanno dato durante tutte le gare inglesi, avevano compreso a pieno la nostra gioia immensa. Oggi siamo state noi a pressare, siamo state noi ad effettuare una difesa quasi insuperabile e finalmente ad essere più incisive in attacco. Oggi per noi è come se avessimo vinto l’oro europeo, ma ci attende ancora l’ultimo atto sempre nella Worcester Arena. Da parte mia sono molto contenta della mia performance ed in special modo della fase difensiva. Sia le mie compagne sia gli addetti ai lavori hanno riconosciuto che ho difeso molto bene e questo per me è stato il migliore dei complimenti che potessi ricevere. Sono meno di due anni che ho iniziato a giocare a basket nelel fila della Fly Sport Inail Molise di Termoli e non avrei mai potuto immaginare che in così poco tempo avrei potuto calcare il parquet di una manifestazione internazionale di tale valenza come un Europeo con indosso la maglia azzurra della Nazionale italiana. E’ un sogno che si è realizzato e che ancora mi rende euforica e felice. Domani ci attenderà un seconda battaglia ma certo non partiamo sconfitte, anzi ora a vincere ci abbiamo preso gusto! – ha dichiarato Lorena Ziccardi -“. Domani le azzurre giocheranno alle ore 15.30 italiane contro la Spagna nello spareggio che assegnerà il quinto posto. Diretta streaming su http://euro2015.uk/euros/index.cfm/schedule/.
Tabellino:
Turchia – Italia 31-40
1° quarto 03-05
2° quarto 09-21
3° quarto 21-29
4° quarto 31-40