Dal Trentino al Molise per salvare la cucciola Holly

483
Dal Trentino al Molise per salvare la cucciola Holly

Dal Trentino a Campodipietra per dare una famiglia ad una cagnolina. Rocambolesca la storia di Mariapina, Giovanni, Serena e di Holly, la cucciola a quattro zampe abbandonata in Molise e oggi al sicuro con una famiglia emiliana.
Protagonista, insieme agli attori principali, il web. Che si è rivelato strumento veloce e risolutivo oltre ogni confine regionale.
La vicenda della cagnolina Holly, raccontata nei dettagli dalla Gazzetta di Modena, inizia in Molise, a Campodipietra, dove qualcuno l’aveva abbandonata. A scorgerla sul ciglio della strada e raccoglierla c’è Mariapina, che immediatamente si attiva per darle le prime cure e trovarle un’adeguata accoglienza. L’idea del canile la scarta: “Sapendo che i canili del Molise non sono come quelli dell’Emilia Romagna – leggiamo – ho diffuso la notizia su fb…».
Così parte il tam tam del web. L’appello colpisce Serena, emiliana in vacanza in Trentino, e il marito Giovanni, che parte da Finale Emilia, va a prendere la moglie e con lei scende in Molise a recuperare la cucciola. Duemila chilometri per dare un lieto fine ad una favola dei nostri giorni che veicola valori, messaggi e sentimenti diversi: amore per i cani, solidarietà, potere positivo di Internet; ma anche mentalità e difficoltà strutturali.