Infertilità e sterilità, chiariamo la differenza

Infertilità e sterilità spesso si confondono, ma sono due problematiche differenti.

350
Infertilità e sterilità, chiariamo la differenza

Infertilità e sterilità sono termini che spesso si confondono, ma non sono la stessa cosa. Si tratta, infatti, di due concetti assolutamente differenti. La sterilità è l’incapacità di concepire e l’infertilità è l’impossibilità di portare a termine la gravidanza con la nascita di un bambino sano. Non è la stessa cosa parlare di una coppia con impossibilità di concepire e di una coppia che concepisce spesso senza difficoltà però non riesce a portare a termine una gravidanza. Non è facile riconoscere i sintomi o fare una diagnosi imminente di queste problematiche. Entrambe posso avere cause o patologie differenti, come malattie genetiche o a malformazioni a carico dell’apparato riproduttivo. I sintomi non sono sempre facili da riconoscere, spesso si arriva a conclusioni dopo anni e anni di terapie ed esami medici che constatano l’incapacità della donna di produrre ovociti o di portare a termine una gravidanza. I sintomi sono legati alle cause e possono essere più o meno evidenti. Generalmente ci si accorge del problema nel momento in cui si desidera un bambino. In base alle cause scatenanti, potrebbero manifestarsi amenorrea, irregolarità del ciclo mestruale, irsutismo, sovrappeso, obesità, menopausa precoce e dolore acuto. Ovviamente, il sintomo più evidente è quello di non riuscire a restare incinte. Le cure dipendono dalle cause scatenanti e dal tipo di patologia che c’è alla base. La fecondazione in vitro o la fecondazione assistita potrebbero essere una strada, si lascia la parola allo specialista.