OBBLIGO VALVOLE TERMOSTATICHE, ECCO A CHI INTERESSA

416
Termosifone

Il decreto legge 102/2014, di recepimento della direttiva 2012/27/Ue per l’efficienza energetica, impone entro il 31 dicembre 2016, a tutti gli italiani che abitano in condomini con riscaldamento centralizzato, di installare su ogni termosifone le valvole termostatiche con contabilizzatori di calore.

Sono esclusi da tale obbligo i proprietari di immobili dotati di riscaldamento autonomo.
Verranno esclusi anche gli immobili che dispongono di impedimenti tecnici, come impianti radianti desueti, costosi e complessi.

Lombardia e in Piemonte hanno già ottenuto l’obbligo d’installazione, ma per il momento in queste regioni non sono previste sanzioni per chi non rispetti la scadenza, poiché anche queste scatteranno dopo il 31 dicembre 2016.

Lo scopo dell’Unione Europea è quello di raggiungere gli obiettivi prefissati dal cosiddetto Protocollo 20 – 20 – 20: raggiungere, entro il 2020, una diminuzione del 20% delle emissioni di CO2 nell’atmosfera e un aumento del 20% dell’utilizzo di fonti di energia rinnovabile.
Mediante l’installazione delle valvole termostatiche si prevede di raggiungere un risparmio nel consumo di combustibile compreso tra il 10% e il 30%.
Ma cosa sono le valvole termostatiche e quali sono i costi per la loro installazione?
Le valvole termostatiche sono dispositivi meccanici di termoregolazione che vengono installati sui termosifoni e consentono la giusta distribuzione del calore tra le varie stanze di uno spazio, escludendo automaticamente il termosifone una volta raggiunta la temperatura impostata, regolata su un valore compreso tra 0 e 5.

I contabilizza tori di calore, invece, sono dispositivi in grado di quantificare l’effettivo consumo energetico per ogni alloggio.
Questi apparecchi consentono un risparmio economico ma la loro installazione ha dei costi abbastanza elevati. Inoltre, la mancata installazione entro i termini previsti prevede delle sanzioni molto care, comprese tra 500 e 2.500 euro, a seconda delle disposizioni previste dalle varie regioni.
Il costo dell’installazione delle valvole è in media di 120 euro a calorifero, compreso il costo per l’adeguamento delle pompe di circolazione dell’impianto condominiale da portata fissa a portata variabile e lo sconto fiscale del 65% per interventi di efficientamento energetico.
Inoltre l’adeguamento delle pompe di calore è un intervento estremamente necessario per non rendere nulli i vantaggi portati dalle valvole termostatiche.
Con l’installazione delle valvole termostatiche ci sarà una modifica delle regole condominiali: se attualmente nei condomini con impianto centralizzato le spese vengono divise in base ad una specifica tabella millesimale, in futuro, invece, i reali consumi di ogni singolo appartamento saranno calcolati in base a quanto risulta dalla lettura del contatore e solo una piccola parte di spese residue sarà conteggiata in base alle tabelle millesimali.
Anche se le valvole permettono un risparmio sui consumi energetici, bisognerà aspettare almeno 6 anni per ammortizzare la spesa nel completo.

Consigli per utilizzare al meglio le valvole:
Per ridurre i consumi e accorciare i tempi di ammortizzazione della spesa è necessario evitare sia le dispersioni di calore provenienti da spifferi e da impianti di calore antiquati, sia l’innalzamento della temperatura degli ambienti di un alloggio.
Se si abbassa la temperatura di un ambiente da 21°C a 20°C (come previsto dalla legge), è possibile ridurre i consumi del 7%, ottenendo un risparmio annuo di circa 84 euro.
Fonte dell’articolo www.lavorincasa.it