SAN SALVO AMICA DI UNICEF E BAMBINI

154
Unicef e scuola

«La Città di San Salvo è amica dei bambini e dell’Unicef». Un concetto ribadito questa mattina dal sindaco Tiziana Magnacca nel corso dell’incontro promosso dalla dirigente dall’Istituto comprensivo n. 1, Daniela Bianco, che si è svolto presso la sala teatro del Centro culturale Aldo Moro, con la partecipazione del presidente del Comitato regionale Unicef Abruzzo Anna Maria Cappa Monti, e degli assessori comunali alla Cultura Giovanni Artese e alla Pubblica Istruzione Maria Travaglini.
«La Città di San Salvo e i suoi bambini hanno stretto un patto di solidarietà – ha dichiarato il sindaco – con i loro coetanei più bisognosi attraverso le attività svolte a livello mondiale dall’Unicef. Il nostro impegno è nel proteggere i nostri bambini, aiutandoli a crescere nella cultura della solidarietà e della condivisione, per diventare cittadini migliori».
Nel suo saluto la dirigente Daniela Bianco ha evidenziato l’impegno dell’Istituto comprensivo n. 1 di San Salvo nel fornire agli alunni gli strumenti culturali e formativi per raccogliere le sfide del futuro, senza dimenticare l’impegno nel sostegno reciproco.
Molto appassionate le parole della presidente Cappa Monti che ha plaudito il Comune di San Salvo che da anni è vicina all’Unicef sostenendone molte iniziative. La presidente dopo aver ricordato le attività svolte dall’Unicef e l’impegno per l’iniziativa dell’Albero dei diritti, ha risposto alle domande degli studenti e li ha invitati a essere gli artefici di una nuova era e di una nuova generazione «nella consapevolezza di vivere in un Paese dove sono riconosciuti e rispettati i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza».
Al termine gli alunni dell’Istituto comprensivo 1 hanno donato all’Unicef una bigotta come simbolo del denaro raccolto in una specie di salvadanaio della solidarietà per acquistare un’ingente quantità di biscotti che sono utilizzati nei casi di emergenza, quando i più piccoli necessitano di proteine, in particolare nelle catastrofi come i terremoti, i cicloni e le inondazioni.
È stata l’occasione per la prima uscita del rinnovato Consiglio comunale dei ragazzi che ha portato all’elezione del nuovo sindaco Stefano Di Giacomo della classe II sezione C, in attesa dell’insediamento ufficiale.