Venafro, sostegno alla disabilità. Il bando

589
Riaprono gli scavi di Pompei con un percorso ad hoc per i disabili

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha finanziato all’ATS di Venafro un progetto per la sperimentazione di un modello di intervento in materia di vita indipendente che mira a sviluppare 10 progetti di vita indipendente intesa come il diritto della persona con disabilità all’autodeterminazione ed al controllo del proprio quotidiano e del proprio futuro.
Che cosa significa? Significa favorire l’autogestione dei servizi assistenziali per evitare l’istituzionalizzazione garantendo interventi personalizzati e contrastando l’isolamento di chi vive il disagio. Rivolto esclusivamente alle persone con disabilità (in base a ISEE) in situazione di gravità motoria residenti nell’ATS di Venafro, il progetto prevede sostegno a persone con età dai 18 fino ai 65 anni e ai familiari in caso di disabili psico-relazionali.
Le persone in possesso dei requisiti devono presentare domanda. Il bando resterà aperto fino all’esaurimento delle risorse finanziarie previste.

Leggi tutti i dettagli del bando