Partorisce mentre attraversa il confine tra Italia e Francia. Lieto fine per una famiglia di rifugiati

6
migranti alpi

Una storia, per fortuna, a lieto fine quella di una mamma che in una fredda sera invernale di qualche giorno fa ha dato alla luce un bambino mentre cercava di attraversare, con la sua famiglia di rifugiati, il confine tra l’Italia e la Francia.

Nei pressi di Briancon, dove è stata soccorsa da un volontario di Refuge Solidaire, la donna, incinta di otto mesi e mezzo, ha avuto un malore, anche a causa delle rigide temperature di quelle zone di montagna, e alla fine ha partorito presso l’ospedale della cittadina francese.

La storia, raccontata dal Redattore Sociale, ha rischiato di assumere contorni molto drammatici in quanto la gendarmeria francese ha bloccato per ore la donna che nel frattempo era stata soccorsa da un volontario in quanto entrata in territorio francese in maniera clandestina. Il marito e gli altri due figli della coppia hanno rischiato di essere rispediti in Italia, se non fosse stato per l’intervento dei medici che ha evitato l’espulsione.

Il volontario francese è stato, invece, incriminato per favoreggiamento all’immigrazione clandestina e nei suoi confronti verrà aperta un’inchiesta dalle autorità francesi.