Portare un sorriso tra le corsie del San Timoteo: la missione dei volontari Avo a Termoli

36
iniziativa avo termoli

Anche quest’anno l’AVO di Termoli ha dato rilievo alle festività della Settimana Santa attraverso proprie iniziative. L’Associazione Volontari Ospedalieri ha portato un sorriso nel cuore di chi sta attraversando un momento di solitudine, di sofferenza e di disagio, dando così un po’ di sollievo nello spirito dei principi del volontariato che animano da sempre l’attività.

In un clima di collaborazione e di condivisione, i volontari dell’associazione hanno realizzato dei piccoli doni da offrire ai malati, contribuendo a implementare in maniera efficace il processo di “umanizzazione dell’assistenza sanitaria”.

Nella ricorrenza della Domenica delle Palme i volontari, principalmente adulti, hanno donato agli ammalati un ramoscello di ulivo benedetto. Il simbolo della pace così offerto vuole assumere per chi combatte contro un patologia il significato di speranza nella fede per una pronta guarigione, per un rientro a casa in buona salute, per il ritorno a una condizione di serenità.

Il 28 marzo, mercoledì della Settimana Santa, i volontari ospedalieri hanno fatto il loro ingresso nelle corsie dell’ospedale San Timoteo offrendo ai malati i piccoli doni realizzati artigianalmente.

I ragazzi dell’AVO Giovani, per lo più studenti delle scuole superiori cittadine e universitari ‘veterani’ dell’associazione, hanno cercato di creare un clima di spensieratezza e di vivacità, soprattutto per i piccoli pazienti del reparto di Pediatria, indossando i costumi di Alice, Bianconiglio e del Cappellaio Matto, i personaggi del racconto fantastico ‘Alice nel paese delle meraviglie’.

La scelta di questo racconto è stata dettata dalle parole pronunciate dal Cappellaio Matto ad Alice nel loro incontro: “… il segreto, cara Alice, è circondarsi di persone che ti facciano sorridere il cuore …. è allora, solo allora, che troverai il Paese delle meraviglie”, proprio come il cuore formato dalle mani unite dell’AVO.