Termoli, alla stazione l’albero della carità per scaldare le mani e il cuore di chi ha bisogno

Iniziativa Caritas: chi lo desidera potrà appendere sciarpe, cappelli e guanti Le persone in difficoltà potranno prenderli liberamente per un gesto condiviso

19
albero stazione Caritas 2

Nell’ambito delle iniziative del periodo di Avvento la Caritas della Diocesi di Termoli – Larino ha organizzato l’iniziativa ‘Il calore della carità‘. Nel cuore e nella mente le parole di Papa Francesco e l’invito ad accompagnare i fratelli in difficoltà con gesti concreti ma anche attraverso l’ascolto e l’incontro nella vita quotidiana. Per la prima volta la stazione ferroviaria di Termoli ospiterà un albero molto particolare, quello della ‘Sciarpa sospesa’.

Chi lo desidera potrà donare sciarpe, cappelli, guanti e altri accessori posizionandoli sull’albero della solidarietà. I doni potranno quindi essere liberamente presi da quanti vivono situazioni di bisogno e in città non sono pochi. Ciò che rimane sull’albero (che sarà successivamente ripiantato) verrà ritirato dagli operatori della Caritas diocesana e utilizzato per “riscaldare” l’inverno di chi si rivolge ai suoi servizi. L’albero, donato da Campoverde Vivai di Campomarino, rimarrà in stazione dall’ 8 dicembre 2017 al 2 gennaio 2018. Nell’iniziativa sono stati coinvolti anche i volontari del Servizio civile nazionale.

volontari servizio civile Caritas Termoli

Si ringraziano per la disponibilità e la sensibilità dimostrata nell’accogliere la proposta i responsabili di Trenitalia e della Polizia ferroviaria per aver consentito l’organizzazione di un’iniziativa che si apre alle persone sole, ai poveri, a chi cerca un conforto non solo materiale ma anche, e soprattutto, umano facendo leva sui valori cristiani. Il povero non solo, quindi, come destinatario di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana o di un gesto estemporaneo di buona volontà per mettere in pace la coscienza ma una persona da conoscere, ascoltare e incontrare nella quotidianità. Con una sciarpa donata e un abbraccio condiviso.