Uici e Associazione Italiana Editori insieme per l’ inclusione

229

L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e l’Associazione Italiana Editori rafforzano la loro collaborazione per raggiungere gli obiettivi di inclusione e di pari opportunità delle persone con disabilità visive. In vista dell’attuazione anche in Italia del Trattato di Marrakech e dell’Accessibility Act Europeo, due novità normative in discussione nell’Unione Europea per facilitare la lettura dei libri da parte delle persone non vedenti, con disabilità visive o altre difficoltà nell’accedere ai testi stampati. L’obiettivo condiviso dalle due associazioni è quello di offrire ai 362 mila non vedenti e agli 1,5 milioni di ipovedenti italiani la possibilità di accedere agli stessi titoli, negli stessi modi e nei medesimi tempi di qualunque altro lettore.
In tal senso tra le due associazioni è stato definito un Memorandum di intesa per sottolineare come la fiducia e la collaborazione tra editori e gli enti al servizio delle persone con disabilità visive sia la chiave per l’attuazione di politiche efficaci, richiamando l’attenzione di tutti gli attori coinvolti in questo settore.