UNA FIRMA PER LA TRASPARENZA DELLE COOPERATIVE

192
UNA FIRMA PER LA TRASPARENZA DELLE COOPERATIVE

A poco più di un mese dalla partenza, prosegue con impegno, anche in Molise, la raccolta firme per la campagna “Stop alle false cooperative”. Promossa dall’Alleanza delle Cooperative Italiane, l’iniziativa mira a portare in Parlamento una proposta di legge per introdurre misure più severe contro le false cooperative. Sulla scia degli ultimi scandali che hanno visto al centro delle inchieste della magistratura proprio queste forme societarie, si è fatta impellente la necessità di tutelare quanti, invece, operano con onestà e trasparenza in questo settore, mettendosi a servizio dei lavoratori e dei territori. Pertanto, ciò che la proposta di legge vuole sottolineare è l’urgenza di agire per arginare l’emorragia delle false cooperative che strumentalmente ricorrono alla forma giuridica della cooperazione perseguendo, tuttavia, finalità estranee a quelle mutualistiche, e arrecando un danno notevole all’economia e all’immagine delle cooperative stesse.
Alla metà di giugno a livello nazionale sono state raccolte circa 19.000 firme (fonte: lega coop), mentre in Molise siamo a quota 700. L’obiettivo per la regione è arrivare a 3000 firme alla scadenza sei mesi disponibili per completare l’iter, per dare così un importante contributo all’obiettivo delle 50.000 firme necessarie a portare in Parlamento la proposta di legge. I referenti regionali per il Molise sono: Serafini Stefania, Calleo Domenico e De Fenza Agostino, rappresentanti di Legacoop, Confcooperative e Agci- Pesca, che sostengono la raccolta firme a livello nazionale e locale.
Per il Molise, a favore della campagna “Stop alle false cooperative” si è schierata anche la cooperativa Sirio, la più grande realtà presente in regione in questo settore, che porta avanti con i suoi rappresentanti l’iniziativa popolare per veicolare un messaggio di partecipazione attiva ad una campagna che fa della dignità e del senso civico di chi opera in questo ambito un presupposto irrinunciabile.
Per info sull’iniziativa clicca qui