A TERMOLI LA MARATONA FERROVIARIA

172
A TERMOLI LA MARATONA FERROVIARIA

Per l’Ottava Giornata delle Ferrovie Dimenticate, indetta per domenica 8 marzo, le Associazioni ambientaliste nazionali e regionali confederate a Co.Mo.Do. (Confederazione Mobilità Dolce) , Borghi d’Eccellenza, hanno organizzano una Maratona Ferroviaria da Rimini a Brindisi e Lecce, lungo la costa Adriatica, un tempo percorsa dalla mitica “Valigia delle Indie” – il treno che da Londra e Parigi avvicinava ai porti del Medio Oriente ed al Canale di Suez – ed oggi trascurata dall’Alta Velocità. La Maratona ha toccato cinque regioni (Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia), ed ha consentito ai partecipanti di incontrare esponenti istituzionali e della società civile, per sensibilizzarli alla difesa delle linee secondarie che si innervano dalla linea Adriatica verso le aree appenniniche, verso le Murge ed il Salento ed al recupero dei tracciati da tempo abbandonati, che attendono un nuovo servizio su rotaia (è avvenuto con successo per la Foggia-Lucera) o almeno una seconda vita come itinerari ciclo pedonali. La Maratona , che nella giornata del 3 marzo ha interessato il Molise con tappa a Termoli, Larino è stata l’occasione di riscoprire “un’Italia del minore, quasi nascosta” ma non per questo priva di fascino e meno interessante, non solo per le ricchezze artistiche ed ambientali, ma anche per il grande patrimonio di archeologia industriale che deve essere conosciuto e valorizzato, testimonianza di una storia di sacrifici e di conquiste trasmessaci dalle precedenti generazioni. La Terza maratona ferroviaria di Co.Mo.Do. ha goduto del patrocinio della Regione Marche, della Regione Emilia Romagna, della Regione Puglia,della Regione Molise, del Comune di Rimini, della provincia di Campobasso,del Comune di Pescara, del Comune di Termoli, del Comune di Larino, del Comune di Lecce, di Italia Nostra, di Legambiente, di Ferrovie dello Stato Italiane, di Utenti del Trasporto Pubblico-Assoutenti, della Federazione Ferrovie Turistiche e Museali Italiane, di Ferrovie Turistiche Italiane, del FAI Delegazione Ancona, del Forum Provinciale Salviamo il Paesaggio, della Fondazione Università Gabriele d’Annunzio di Pescara, dell’Archivio di Stato della Provincia di Pescara, dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Rimini, dell’Ass. molisana Ad Horas, di Aipai-“E-Faith: Anno europeo del patrimonio industriale e tecnico” e del Treno Storico Salento Express – Aiasaf Onlus. Con la sponsorhip di Caroli Hotels, Fondazione Cesare Pozzo, delle Ferrovie Sud Est, di Vulcangas, Cantine D’Uva, Casale di Clesilde,Avis for Africa,Tenute Pignatelli, biscottificio Totarella. 

Con la media partnership di Viaggiatori.com, di Affaritaliani.it e di Giornalesentire.it.

In perfetto orario la delegazione CO.MO.DO. capeggiata dal presidente Massimo Bottini,dalla senatrice Anna Donati , dall’assessore alla mobilità della città di Siena nonché docente della facoltà di economia e Commercio della Luiss, composta da circa 20 esponenti e di giornalisti, tra cui la troupe di Rai International, alle ore 08,50 è arrivata a Lanciano. Ad accoglierli alla stazione della Sangritana, la delegazione Molisana capeggiata dal coordinatore dei Borghi d’Eccellenza, Maurizio Varriano, dal presidente dell’Associazione Ad Horas, Giovanni Concetti, da Rocco Cirino, presidente dell’associazione dei professori di geografia e da un nutrito gruppo di sostenitori dell’iniziativa stessa. Saliti su di un pullman messo a disposizione dal Comune di Termoli, alle ore 10,30, la delegazione è stata accolta presso il Municipio Termolese dal vice sindaco della Città, Maricetta Chimisso , dal delegato Michele Macchiagodena , da esponenti della giunta e del consiglio, minoranza e maggioranza. Dopo i saluti di rito e lo scambio di doni, la delegazione ha visitato il centro storico di Termoli, e con non poco entusiasmo “ Giustino “ ha ospitato tutti sul suo trabocco per un tuffo nel mondo della pesca . D’obbligo la visita alla Cattedrale ed al Castello Svevo. Meravigliati della bellezza del borgo alle ore 12,30 si è ripartiti alla volta di Larino dove attendevano gli ospiti, presso la struttura ricettiva “ Cantine D’Uva – I Dolci Grappoli “, il sindaco Vincenzo Notarangelo , la proprietà della struttura stessa e Pasquale Di Lena. Una visita dettagliata accompagnata da una degustazione di ottimo vino e di ottimo olio. Una poesia di Di Lena, una lezione di geotermia e via alla volta dell’Anfiteatro Larinese con non poca sorpresa da parte della delegazione, sempre più ammirata dalle bellezze del nostro Molise. La senatrice Anna Donati in primis ha voluto esprimere tutta la sua soddisfazione ed ammirazione twittando con la sede romana suscitando “ invidia “ negli assenti. Un plauso all’iniziativa è arrivato in diretta dalla camera dall’On.le Laura Venittelli e dalla collega Laura Coccia, a mezzo una missiva consegnata dalla collaboratrice della prima, dottoressa Iolanda Murrazzo e telefonicamente. Il Molise vero, quello delle associazioni e dell’associativismo, quello dei sindaci che credono nel potenziale del nostro territorio e nella possibile riscossa ed il risveglio dall’atavica dormienza. Alle ore 15,30, con un pizzico di rammarico ma con un pieno di doni molisani la delegazione è ripartita alla volta di Lecce. Alla consegna delle pergamena, dopo il brindisi con vino molisano, una promessa nella quale crediamo: ritorneremo presto!