ALTILIA NEL 1846 SECONDO MOMMSEN

149
Altilia

“Tutto l’agro è ancora intatto, tutte le porte della città, una di esse ha ancora l’arco intero… Il teatro in Altilia è ben conservato, la strada principale è ancora lastricata da enormi pietre, è completa, ci sono molti mucchi di pietre delle quali è riconoscibile la loro provenienza da edifici e templi e, quanto altro sta nella terra è indescrivibile! Macerie ed iscrizioni sono sparse dovunque… come dappertutto vi sono colonne. È questo un luogo unico!”.

Ecco le parole di Theodor Mommsen che in una lettera del Marzo 1846 descriveva la città di Altilia, la città di epoca romana situata ai piedi del Matese e ancor oggi uno dei luoghi più importanti per il Molise. La lettera è stata pubblicata in un articolo sul  RestaurArs – Dalla parte dell‘ arte.