ANCHE L’ASSOSTAMPA MOLISE PER IL PREMIO FASOLINO

184
PREMIO FASOLINO, PERCHE’ LO SPORT E’ CULTURA

Sesto patrocinio di prestigio per la quarta edizione del concorso giornalistico sportivo “Premio Pietro Fasolino”. Dopo quelli ricevuti dal Coni Molise, dalla Presidenza della Giunta della Regione Molise, dalla Provincia di Isernia, dall’Ufficio Scolastico Regionale del Molise, dall’Università del Molise, anche l’Assostampa Molise ha deciso di dare il proprio sostegno ad una iniziativa che, lo ricordiamo, ha come compito fondante quello di incentivare la corretta informazione giornalistica e l’impegno professionale soprattutto delle giovani generazioni e l’approccio verso la professione da parte degli alunni di ogni ordine e grado delle scuole della regione Molise nonché gli studenti universitari appartenenti a qualsiasi tipo di indirizzo o facoltà e di promuovere e diffondere la cultura sportiva intesa a 360 gradi e l’approfondimento verso tutte quelle discipline sportive che non sempre riescono a trovare il giusto e meritato spazio sugli organi d’informazione locali. “Sono pienamente soddisfatto che intorno al Premio Fasolino anno dopo anno stia aumentando la condivisione di una idea che con il trascorrere delle edizioni sta maturando e crescendo in maniera del tutto esponenziale. La dimostrazione più lampante è il grande riscontro che sta ottenendo in diverse ambienti ed ambiti non solo a livello regionale. Da un paio d’anni a questa parte, infatti, il concorso ha iniziato ad avere una valenza anche nazionale travalicando i confini molisani – ha commentanto l’organizzatore del Premio Fasolino il giornalista Stefano Venditti -“. Per quest’anno l’organizzazione ha
previsto, per tutti i partecipanti nessuno escluso, la possibilità di prendere parte ad uno o più allenamenti presso le diverse società sportive che hanno con entusiasmo aderito all’iniziativa culturale/informativa portata avanti dal “Premio Pietro Fasolino”. Lo scopo è quello di far conoscere tutti gli sport praticati sul territorio molisano anche ai concorrenti che si cimenteranno nella stesura degli articoli provenienti da fuori regione. Ma diverse saranno le “chicche” della quarta edizione che saranno svelate solo qualche giorno prima della cerimonia di premiazione.