DIANA E GAMIN, DA LIONE A MAGLIE PASSANDO PER IL MOLISE

177
DIANA E GAMIN, DA LIONE A MAGLIE

Diana Kennedy è partita dalla Francia, da una località nei pressi di Lione, in compagnia del suo asino Gamin ed é diretta in Puglia, precisamente a Maglie, città natale dello statista Aldo Moro, ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978. Ed é proprio in memoria di Moro che Diana ha scelto di compiere questo avventuroso viaggio. “Avevo 12 anni quando successe il fatto (il rapimento e l’uccisione di Aldo Moro) e mi é rimasto nella memoria per tutti questi anni. Apprezzo molto la figura di Moro, mi sembra un personaggio forte e dolce allo stesso tempo, così ho deciso di dedicare 6/7 mesi della mia vita per onorare la sua memoria”, ci racconta Diana in un ottimo italiano. Di mestiere fa la fumettista, é partita ad aprile dalla Francia e ha ancora un po’ di strada da fare prima di giungere a destinazione. Da sei giorni é in Molise. É stata a Salcito, a Trivento e oggi sosta a Lucito. In tutti i luoghi dove si é fermata per trascorrere la notte, rifocillarsi e far mangiare e riposare il suo fidato Gamin ha sempre incontrato la simpatia e l’ospitalità della gente del posto, che l’ha accolta con curiosità e generosità. Del resto Diana ha molto apprezzato l’affetto e il grande spirito di accoglienza degli italiani. E a noi non resta che augurarle buon viaggio.