É DONNA? HA 40 ANNI? INDOVINA CHI É IL TURISTA TIPO

135
É DONNA? HA 40 ANNI? INDOVINA CHI É IL TURISTA TIPO

É una donna, lavora come dipendente, è sposata senza figli ed ha un’età compresa tra i 35 e i 50 anni. E’ questo il profilo del ‘turista tipo’ che emerge dall’elaborazione dei dati dei questionari sottoposti agli oltre 700 contatti effettivi (persone che hanno interagito e chiesto informazioni) dello stand Costa dei Delfini al Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze che si è tenuto a Lugano dal 30 ottobre al 1 novembre 2015 e al quale hanno preso parte i rappresentanti dei Comuni di Termoli, il Comune di e il Comune di Montenero di Bisaccia. Ottimi risultati, quelli degli addetti ai lavori sui dati raccolti Costa dei Delfini e sono stati somministrati questionari conoscitivi. Dal campione di 50 questionari compilati emerge che l’86% degli intervistati non conosce il territorio molisano, che prevalentemente si sposta in auto alla scoperta del territorio e si affida alle agenzie di viaggio per pianificare il soggiorno che dura in media due settimane, non pianifica gli step del viaggio ma conta di affidarsi ai referenti del territorio. Dai dati dei questionari emergono altri elementi interessanti per la Costa dei Delfini e cioè che la maggior parte degli ospiti cerca una sistemazione in hotel e, al massimo in B&B, ecco quindi che non si ha nessuna conoscenza dell’albergo diffuso, soluzione ricettiva che caratterizza il Borgo vecchio di Termoli e altri borghi del Molise e che affascina i visitatori che lo scoprono arrivando in città. Il 56 % degli intervistati sceglie la meta del proprio viaggio in base alla bellezza delle spiagge, ecco dunque lo stupore dei visitatori di fronte alle immagini della Costa dei Delfini e ai video che sono stati portati come supporto multimediale dello stand. Altro dato emerso è quello dell’obiettivo della ‘vacanza tipo’: in un range di parole chiave sottoposte alla scelta dei visitatori del Salone di Lugano, il 50% degli utenti ha optato per una vacanza tranquilla/rilassante, il 25% per una vacanza mirata a mangiare bene e il 25% ad una vacanza divertente. Il Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze è stato un ottimo banco di prova per il brand Costa dei Delfini che è risultato essere facilmente comprensibile e fruibile oltre che molto attraente per il target ‘famiglie con bambini’ e ‘viaggiatori amanti della natura’.
Il Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze è stata un’ottima opportunità per la delegazione della Costa dei Delfini per avere una panoramica completa sul futuro del settore. Il quadro definitivo che emerge dal Salone delle Vacanze di Lugano è quello di un turista che si sta trasformando sempre più in un vero viaggiatore; sempre più attento, informato e desideroso di scoprire luoghi interessanti dal punto di vista artistico, naturalistico, culturale, enogastronomico. Luoghi in cui ci si possa sentire come a casa. “La Costa dei Delfini, con Termoli capofila del progetto, risponde a tutti questi requisiti – ha detto il sindaco del Comune di Termoli Angelo Sbrocca – è pertanto competitiva sul piano nazionale e nei confronti delle mete turistiche più note ma ha il vantaggio di essere un territorio ancora tutto da scoprire. Non resta che continuare a favorire questa sinergia tra istituzioni e tra enti e privati così da lavorare efficacemente per un obiettivo comune: la promozione del nostro bellissimo territorio”.
I grafici