IL MUSEO CIVICO DELLA PIETRA DI PESCOPENNATARO

432
IL MUSEO CIVICO DELLA PIETRA DI PESCOPENNATARO

Passeggiando in alto Molise a 1200 mt circa, si trova un paesello di meno di 300 abitanti: Pescopennataro, luogo di abeti e della pietra.
Gradita sorpresa è la presenza sul territorio del singolare Museo civico della pietra. Le amministrazioni comunali in collaborazione con la regione Molise hanno voluto concretizzare in paese un progetto di valorizzazione della pietra locale, la selce, una roccia sedimentaria formata da silice, aprendo un Museo ad essa dedicato. La selce lavorata, di cui se ne sono ritrovate notevoli quantità a Pescopennataro, in particolare nelle zone Rio Verde e La morgia, è una testimonianza fondamentale dei primi insediamenti umani. La selce è abbondante, dura, e scheggiabile, ed essendo una pietra focaia, ha avuto molteplici usi.
Il museo di Pescopennataro è diviso in sezioni ben distinte: una zona è dedicata alle rocce ignee, metamorfiche e formazione della selce; una sezione è dedicata ai fossili ed a tutti gli strumenti preistorici ritrovati sul territorio, catalogati per momenti storici cronologici; c’è poi un ambiente dedicato agli scalpellini di Pescopennataro, di cui si ha traccia già nel periodo osco-sannitico. L’arte dello scalpellino divenne nel 1700 una vera e propria scuola, e gli artigiani della pietra di Pesco, hanno fregiato chiese, monumenti, palazzi, chiavi di volta decorazioni di diversi centri del Molise ( in primo luogo ad Agnone, centro vicino, ma anche Campobasso ) in Italia ed addirittura nel mondo. In chiusura c’è da visitare una particolare mostra fotografica che ritrae il paese nelle varie stagioni dell’anno. Il museo civico della pietra è curato da Antonella, una disponibilissima guida, pronta ad aprire la galleria in qualunque momento della settimana.
La promozione del territorio parte sicuramente dalla forte volontà di sopravvivenza, ed in quanto a questo gli abitanti di Pescopennataro hanno una volontà di quarzo, proprio come la selce di cui è costituito il paese.