LA GUERRA IN MOLISE E ABRUZZO, SUCCESSO PER IL CONVEGNO DI TERMOLI

257
LA GUERRA IN MOLISE E ABRUZZO, SUCCESSO PER IL CONVEGNO DI TERMOLI

Un viaggio nella storia tra battaglie, riflessioni e curiosità, questo e altro ancora sono state le due giornate di approfondimento culturale, organizzate dall’Associazione Progetto Cultura, al Cinema Sant’Antonio di Termoli, che hanno affrontato numerose tematiche e coinvolto un pubblico notevole.
Il dibattito del sabato, egregiamente condotto da Lucia Checchia e da Gaetano Ricci, ha riavvolto il nastro della storia per ricostruire gli eventi bellici che hanno coinvolto Molise e Abruzzo negli anni che vanno dal 1943 al 1945; gli interventi di Marco Patricelli, storico pescarese di fama internazionale, hanno ammaliato la platea, suscitando interesse e considerazioni, mentre Antonio Smargiassi, termolese doc, autore tra l’altro del libro “La battaglia di Termoli” e lo studioso Giovanni Artese, Assessore alla Cultura del Comune di San Salvo, hanno permesso di comprendere meglio le dinamiche della guerra nei nostri territori, non solo dal punto di vista militare ma anche indagando i rapporti umani. Poi il contributo di Antonio Plescia, giovane molisano di Ururi, che ha avuto modo di parlare delle sue ultime ricerche storiche: il fenomeno della Resistenza, gli atti di eroismo e figure emblematiche della storia locale come quella di Mino Pecorelli, nato a Sessano del Molise e del pluridecorato Attilio Brunetti di Oratino.
A concludere la prima serata, la proiezione del documentario storico realizzato lo scorso anno dall’Associazione “Progetto Cultura” dal titolo “LE VOCI DELLA MEMORIA” con le interviste a cura di Chiara Martino e Lucia Checchia, la sceneggiatura di Liberato Russo e la regia di Maurizio Perrotta.
Nell’appuntamento di domenica sera, dopo una breve presentazione dello stesso Antonio Plescia, è stato possibile apprezzare il documentario “I senza terra” realizzato da Plescia con i colleghi ricercatori Giuseppe Muroni e Pasquale De Virgilio in collaborazione con l’Istituto Parri per la storia e la memoria del novecento e del Master in Comunicazione storica dell’Università di Bologna: un preziosissimo documentario storico sulle vicende del II Corpo d’armata polacco, guidato dal Generale Anders, protagonista della Campagna d’Italia.
In conclusione un momento eccezionale con una videointervista esclusiva al novantatreenne Tony Vaccaro, noto fotoreporter di guerra, nato negli Stati Uniti d’America ma originario di Bonefro. Una videointervista di “Progetto Cultura” della durata di quindici minuti con le musiche di Sandro Perrotta, una vera perla.
L’Associazione e il suo presidente, Liberato Russo, sono felici per la riuscita dell’evento, ma auspicano per il futuro un sempre maggior coinvolgimento delle Istituzioni, dell’informazione e delle scuole. Perché in fondo promuovere la cultura è partecipare in prima persona alla creazione di un mondo migliore.