NUOTO, HIDRO SPORT AI CAMPIONATI ITALIANI

153
NUOTO, HIDRO SPORT AI CAMPIONATI ITALIANI

Sono sette gli atleti gialloblu che hanno conquistato la qualificazione per i Campionati italiani.
Il gotha del nuoto italiano sta scaldando i motori in vista dell’appuntamento del prossimo primo aprile quando, presso la piscina Comunale di Riccione, prenderà il via il Criteria Kinder+Sport, 43esima edizione dei Campionati Italiani Giovanili Primaverili, una passerella di grande importanza per le categorie Ragazzi, Juniores e Cadetti. Fino al 6 aprile l’impianto romagnolo sarà al centro dell’attenzione di addetti ai lavori e di appassionati: si daranno battaglia quasi 2mila nuotatori in rappresentanza di 400 società; la prima fase del Criteria sarà dedicata alla sezione femminile (dall’1 al 3 aprile) con 910 atlete che difenderanno i colori di 255 società e con 306 staffette; dal 4 aprile saranno di scena i maschi: 1080 atleti di 279 società e 291 staffette. E ad un evento di così ampio rilievo figurerà ai nastri di partenza anche la Hidro Sport, che ha qualificato per Riccione ben sette atleti per un totale di 25 gare individuali più tre staffette.
Le nuotatrici gialloblu che hanno ottenuto il pass per la kermesse sono Federica Caruso, Lucia Benini, Caterina Hantjoglu, Giulia Calabrese e Francesca Miele; Federica Caruso (categoria Ragazzi classe 2002) sarà impegnata in ben otto gare: nei 100 rana, qualificata in 22esima posizione con il tempo di 1’14’’64, 200 farfalla (2’24’’83 e 22esima posizione), 200 rana (21esima con il crono di 2’40’’23), 100 farfalla (13esima, 1’04’’75), 400 misti (5’05’’47, 14esimo tempo), 100 stile libero (59’’64, 32esimo crono di qualificazione), 50 stile e 200 misti. Per la stessa categoria, Lucia Benini concorrerà nei 200 farfalla (2’23’’19, 13esimo crono di qualificazione) e negli 800 stile (20esima con 9’12’’45), Caterina Hantjoglu nei 100 dorso (1’05’’42, 29esimo tempo). Giulia Calabrese (Cadetti 1° anno), sarà impegnata su tre fronti nella specialità del dorso: nei 50 (29’93 il suo tempo di qualificazione), nei 100 (24esimo crono con 1’03’’72) e 200 metri (34esimo tempo con 2’18’’27). Francesca Miele (Juniores), invece si è qualificata per la rana sui 50 metri (decimo tempo, con 33’51) e sui 100 metri.
Le staffette saranno così composte: per la 4×200 stile libero scenderà in vasca il quartetto formato da Federica Caruso, Lucia Benini, Gaia Miele e Caterina Hantjoglu, per la 4×100 stile Federica Caruso, Lucia Benini, Caterina Hantjoglu ed Elena Galasso, per la 4×100 mista Caterina Hantjoglu, Federica Caruso, Noemi Reggi e Lucia Benini.
Sul fronte maschile due i qualificati per la kermesse riccionese: Cristiano Hantjoglu (Juniores) e Francesco Gatti (Cadetti). Cristiano è atteso dal confronto in ben sette gare; nel dorso sarà di scena su tutte e tre le gare: nei 50 metri (qualificato con il quarto tempo, 25’’65), nei 100 (55’01, anche qui quarto tempo) e 200 (quinto crono con 2’00’’73). Il campioncino gialloblu si è inoltre qualificato per i 50 e 200 farfalla, rispettivamente con 25’’41 (18esimo) e con 2’04’’21 (13esimo tempo), nei 200 (2’06’’81) e 400 metri misti. Per Gatti doppio impegno nel dorso, nei 100 metri, dove ha ottenuto la qualificazione con il tempo di 57’’ netti e nei 200 metri (2’01’’20, 13esimo riscontro).
E intanto, nell’attesa di misurarsi nell’importante parterre dei Campionati Italiani, in casa Hidro Sport la tensione agonistica resta alta: lo scorso weekend una rappresentativa gialloblu ha preso parte, presso la piscina Scandone di Napoli, al Campionato Regionale Indoor di Fondo 2016, prova valida per le qualificazioni ai campionati nazionali, in programma a Riccione il 17 e 18 aprile prossimi; oltre sessanta i partecipanti, in rappresentanza di sei regioni divisi in quattro categorie, che si sono confrontati sulle distanze dei 5000 e dei 3000 metri; e sulla distanza più corta crono molto interessanti per Alessandro Benini (35’29’’6), Gaia Miele (39’49’’9) e per Lucia Benini che con il tempo di 36’54’’, oltre un minuto e mezzo al di sotto del limite richiesto, ha staccato uno storico pass per i Campionati Italiani. “Un bilancio positivo in questa prima esperienza nel mezzo fondo – ha commentato il presidente e tecnico Hidro Sport, Toni Oriente – che concluderà la prima parte di stagione con gli Indoor di aprile ed avrà il culmine in estate, con i campionati italiani in acque libere”. Oriente poi si sofferma sull’appuntamento dei Campionati Giovanili: “La nostra presenza ad una manifestazione così importante con sette atleti ci rende orgogliosi e soddisfatti del lavoro svolto; è un grande traguardo quello di aver qualificato nostri nuotatori in ben 25 gare individuali ma lo consideriamo un punto di partenza, a Riccione vogliamo ottenere il massimo possibile. L’ottimo lavoro fin qui svolto da atleti e staff tecnico ha portato grandi risultati, ora vorremmo continuare a raccoglierne i frutti” conclude Oriente.