San Giuliano del Sannio scalda i motori per lo slalom di San Nicola

Martina Iacampo vince il Campionato Italiano di Slalom femminile

Il piccolo borgo di San Giuliano del Sannio è sempre stato legato all’omonimo rally che fino a qualche anno fa, dapprima in tipologia rallysprint, poi come rallyronde ed infinecome rallyday, ha portato tanti piloti, proventi da molte regioni d’Italia, a correre per le insidiose ma caratteristiche strade della Valle del Tammaro.
Il particolare momento di congiuntura economica attraversato dal nostro paese negli ultimi anni poi, ha purtroppo inciso negativamente anche sul rally che a San Giuliano del Sannio, anno dopo anno, tutti aspettavano con ansia.

L’intera cittadinanza, l’Amministrazione Comunale, le istituzioni e le associazioni sportive (e non) presenti sul territorio, hanno da sempre dato il massimo apporto al fine di portare stagione dopo stagione la gara del piccolo borgo sul palcoscenico nazionale.
Nel momento in cui, lo scorso anno, ci si è resi conto di non poter più sostenere economicamente una gara di tipologia rally non ci si è persi d’animo ed uniti più che mai si è intrapresa una strada nuova, nella quale è nato lo slalom di San Nicola.

Come tutti sappiamo, il Molise è una regione piccola ma ha un cuore automobilistico grande, grande a tal punto che detiene annualmente ben 4 manifestazioni di stessa tipologia ACISPORT nazionali. Lo Slalom di Campobasso, giunto alla sua 25^ edizione, lo Slalom di Cercemaggiore, Coppa Michele Iacampo, lo Slalom di Macchiagodena, Trofeo Aido Riccardo Martella anch’esso nato lo scorso settembre ed il mini-slalom di Portocannone.

In questo già folto calendario, lo scorso 7 Agosto, per volontà dei giovani e dei meno giovani del paese, unitamente al supporto degli addetti ai lavori del settore automobilistico regionale ed ai ragazzi della Tecno Motor Racing Team, è nato lo “Slalomino” di San Nicola, che prende il nome del patrono di San Giuliano del Sannio. Mini-slalom perché ha una chilometrica contenuta, prima edizione perché sulle strade del paese non è mai stata svolta in passato una manifestazione di tipo slalom. Il nome della manifestazione stessa la dice lunga sullo scopo dell’evento che è diventato l’evento motoristico del paese.

Quest’anno la Tecno Motor Racing Team ci riprova, e dopo la bella iniziativa dello scorso anno, alla quale hanno partecipato circa 40 concorrenti, prova ad incentivare pubblico, piloti ed appassionati, con una giornata piena a 360 gradi.
Si partirà dal mattino presto, con le sessioni di verifica di concorrenti e vetture, si proseguirà durante tutta la giornata con la gara, ci si fermerà a metà pomeriggio con la premiazione dei partecipanti e si concluderà con una cena in piazza.
Alla sera, subito dopo la premiazione infatti, in piazza Libertà, si svolgerà una serata dal sapore tipicamente argentino, il cui fine ultimo non è solo quello di degustare pietanze particolari bensì di raccogliere fondi da devolvere al progetto di riparazione dell’orologio della Torre Marchesale che domina la piazza stessa.

L’organizzazione è a cura di tutte le associazioni del paese, ma vede la collaborazione anche di molti volontari e della Tecno Motor Racing Team, già protagonista nell’organizzazione della 2° edizione del Mini Slalom di San Nicola. Al grido di “È ora di farle girare!” tutti si impegneranno nella preparazione e distribuzione del famoso Asado Argentino seguendo la tradizionale ricetta sudamericana affiancando e seguendo alla lettera le disposizioni di uno chef d’eccellenza che ormai da decenni ha fatto conoscere ai sangiulianesi i segreti della cucina di “La Plata”, sua città nativa.

Non resta che attendere, a metà mattinata quindi lo start della prima vettura con l’acquolina alla bocca in vista di una giornata carica di novità: San Giuliano vi aspetta!