SAN GIULIANO DI PUGLIA, HIDRO SPORT AL GRAN PRIX OLIMPICO

183
NUOTO, SUPER HIDRO AL GRAN PRIX OLIMPICO DI SAN GIULIANO DI PUGLIA

Ha fatto tappa a San Giuliano di Puglia la terza prova del Gran Prix di nuoto riservata alle categorie Esordienti A e B, nell’accogliente e funzionale struttura della piscina comunale. Ottimi i risultati ottenuti dalla Hidro Sport: la società gialloblu, su 22 gare in programma, ne ha vinte ben 12 guadagnando altrettante seconde posizioni e 18 terzi posti.
I maschietti degli Esordienti A hanno fatto registrare una splendida tripletta nei 200 stile libero con la vittoria di Patrick Comodo (2’13’’6), seguito al secondo posto da Marco Gallesi (2’21’’) e al terzo da Edoardo Varriano (2’27’’9), tutti e tre con miglioramento del personale; Patrick ha prevalso anche nei 100 rana, con 1’22’’8 seguito dal compagno di squadra Francesco Cocco, terzo con 1’35’’6 (primato personale per entrambi). Altre double per la Hidro sono giunte dai 200 dorso con l’oro di Davide Sabella (2’35’’8) e il bronzo di Edoardo Varriano (2’43’’2), dai 200 misti con Davide Sabella secondo (2’42’’4, miglior personale) e Antonio Mascilongo terzo (tempo personale con 2’51’’6) e dai 100 delfino con l’argento di Marco Gallesi (1’14’’) e il bronzo di Gabriele Terrigno (1’27’’9). Buone prove anche per le ragazze della medesima categoria: nei 100 rana oro per Alessandra Arbotti (1’27’’) e bronzo per Benedetta Sangregorio (1’34’’9), nei 200 misti argento per la Arbotti (2’56’’5), mentre nei 200 stile bronzo per Maria Pia Triventi (2’36’’5).
Ricchissimo il medagliere degli Esordienti B; per i maschi, doppietta nei 200 misti con l’oro di Ermanno Tedeschi (2’55’7) e il bronzo di Jacopo Varriano (3’07’’7); altre doppiette nei 200 stile con Mario Castagnoli medaglia d’argento grazie al crono di 2’55’9 e Mario Colalillo terzo con 3’15’’9 (primato personale per entrambi), nei 50 stile con Simone Silvestri secondo (37’’1 e primato personale) e Jacopo Licursi terzo (miglior personale con 38’’3), nei 200 dorso con Jacopo Varriano secondo (2’59’’9) e Ermanno Tedeschi terzo (3’03’’ miglior crono personale per tutti e due) e nei 100 farfala con l’argento di Giuseppe Perna (1’35’’) e il bronzo di Emanuele Iannone (1’42’’). A chiudere il quadro, il bronzo nei 100 rana di Francesco Abbruzzese (1’46’’ e miglioramento del personale) e lo splendido oro nella staffetta 4×50 misti composta da Jacopo Varriano, Mario Castagnoli, Jacopo Licursi ed Ermanno Tedeschi. Passando, infine, alle gare femminili della stessa categoria, è stato netto il predominio delle nuotatrici della Hidro Sport. Le atlete gialloblu hanno monopolizzato la gara dei 100 rana, conquistando l’intero podio grazie all’oro di Maira Miranda con 1’41’’3, all’argento di Ludovica Ziccardi con 1’41’’8 e al bronzo di Beatrice Pollutro con 1’44’’4, per tutte e tre primato personale; Hidro indiscussa protagonista anche nei 200 misti: oro per Francesca Petacciato che ha nuotato in 3’08’’7, seguita da Maira Miranda (3’19’’1) e da Erika Minicucci (3’36’’3), sempre con miglioramento del tempo personale per tutte e tre. La terza tripletta è arrivata nei 100 farfalla: oro ad Alisia D’Agnone (1’32’’6), argento a Francesca Petacciato (1’35’’) e bronzo a Lucia Piscolla (1’53’’2). Ma altre pesanti affermazioni sono giunte nei 50 stile con l’oro di Lorenza Santoro (36’’6) e l’argento di Sofia Del Papa (37’’), nei 200 dorso con Alicia D’Agnone più veloce di tutte con 3’00’’ e Lorenza Santoro terza con 3’18’’3 (entrambe miglior personale), nei 200 stile con il bronzo di Francesca Galasso (3’10’’4 e primato personale) e nella staffetta 4×50 mista (Erika Minicucci, Francesca Petacciato, Maira Miranda e Alisia D’Agnone) che ha conquistato un meritato oro.
“Una giornata molto proficua quella passata in questo bellissimo impianto – ha commentato Toni Oriente, tecnico e presidente della Hidro Sport – che sul piano dei risultati ci ha dato indicazioni molto concrete. A parte il ricco medagliere, ottenuto grazie alla concentrazione e alla grinta che i ragazzi tutti hanno messo una volta scesi in vasca, mi piace sottolineare come molti di loro sono riusciti anche a migliorare i loro tempi personali; questo è un segnale molto positivo, che premia il loro impegno ma anche quello dei nostri tecnici, ai quali va un plauso, che con questi responsi raccolgono i frutti del loro lavoro quotidiano” ha concluso Oriente.