Tennistavolo juniores, sul tetto d’Europa con un pizzico di Molise

517
Tennistavolo juniores, sul tetto d’Europa con un pizzico di Molise

CAMPOBASSO – Un bis europeo che entra di diritto nella storia del pongismo internazionale. Sventola il tricolore sul pennone più alto dei Campionati Europei giovanili di Zagabria. Per la terza volta negli ultimi quattro anni l’Italia è salita sul podio a squadre e gli juniores hanno riconquistato il titolo che era già stato loro nel 2013. Nella finale, i ragazzi guidati in panchina anche dal tecnico campobassano Sebastiano Petracca hanno battuto per 3-2 la Repubblica Ceca, dopo aver trovato la forza di riprendere un confronto che sullo 0-2 sembrava definitivamente sfuggito di mano. “Per me è una gioia immensa poter vedere questi indomiti ragazzi sul gradino più alto degli Europei. La gioia sta nel fatto che li ho visti crescere e maturare da quando erano piccoli, da quando sono entrati a far parte delle prime selezioni azzurre giovanili. Con il trascorrere degli anni e degli allenamenti sono maturati come atleti e come ragazzi e la conquista di questo prestigioso titolo europeo è la più lampante dimostrazione che il lavoro unito al talento è foriero sempre di ottimi frutti. Per me è come se fossero dei figli e sono oltremodo orgoglioso di loro e di come sono riusciti, grazie ad una grinta e ad una determinazione eccezionale, a conquistare una vittoria esaltante ed emozionante ai massimi livelli. Auguro loro che questo sia il primo di tanti traguardi internazionali. Da oggi in poi questi ragazzi potranno guardare con maggior responsabilità al loro futuro agonistico in questo meraviglioso sport – ha commentato a caldo via telefono il tecnico campobassano Sebastiano Petracca –“. Da questa mattina, poi, sono iniziti anche gli Europei individuali e l’Italia schiera tutti i suoi alfieri in tutte le categorie. Questi i nomi delle giovani racchette azzurre Campioni Europei Juniores: Luca Bressan, Matteo Mutti, Daniele Pinto, Antonino Amato e Gabiele Piciulin.