TT, ROMUALDO MANNA E IL CUS TORINO AD UN PASSO DALLA FINALE SCUDETTO

116
FITET MOLISE - MANNA TRA I PRIMI CINQUE D'ITALIA

BOJANO – Solo due punti. E’ questa la distanza che divide il Cus Torino e il pongista originario di Bojano Romualdo Manna dalla finale scudetto 2015 del massimo campionato italiano di tennistavolo maschile. Nella partita di andata della prima semifinale scudetto Romualdo Manna e compagni hanno dovuto incrociare le racchette con la capolista ed imbattuta della serie A, il temibile Castel Goffredo, essendosi classificati al quarto posto durante la regular season. Nel match andato in scena l’altro ieri nella splendida cornice dell’impianto sportivo del Cus Torino davanti ad un pubblico numeroso e caloroso Romualdo Manna e compagni sono stati artefici di una vittoria eccezionale sotto ogni punto di vista che ha messo in luce tutta la determinazione dei pongisti torinesi nel voler conquistare la tanto agognata finale e, perché no, anche il tanto desiderato scudetto tricolore. Un 4-1 inequivocabile che, malgrado l‘estremo equilibrio delle forze scese in campo, fotografa in pieno la differenza che si è potuta notare tra le due squadre nonostante il Castel Goffredo sia stato definito da tutti gli addetti ai lavori come una vera e propria corazzata costruita per stravincere tutto. “Debbo dire che alla fine del match siamo rimasti anche noi sorpresi del risultato visto l’andamento perfetto del Castel Goffredo durante tutto l’arco della regular season. Non ci aspettavamo di riuscire a mettere nell’angolo avversari così quotati ed esperti, ma si vede che la nostra determinazione è stata più forte della loro indubbia tecnica. Personalmente sono oltremodo contento perché sono stato artefice di ben due dei quattro punti finali per la mia squadra – ha rimarcato Romualdo Manna -. Comunque tutto il team ha girato alla grande e poi vincere davanti ai nostri tifosi contro la prima della classe è stato davvero bellissimo. Ora ci auguriamo che questo sogno possa continuare e proseguire nella conquista della finale scudetto”. La gara di ritorno, a campi invertiti, si giocherà domenica e, come detto, al Cus Torino basta ottenere due punti per avere il lasciapassare per la finalissima. In Molise i tifosi di Romualdo sono in febbrile attesa e sono già pronti per festeggiare il proprio beniamino che orami ha conquistato già da tempo un posto tra le principali stelle di questo sport in ambito nazionale e non solo.