UN ANNO DEDICATO ALL’ABATE LONGANO VENERDI’ IL CONVEGNO D’APERTURA

155
UN ANNO DEDICATO ALL’ABATE LONGANO VENERDI’ IL CONVEGNO D’APERTURA

Sarà l’abate Francesco Longano con il suo sogno di una società moderna il protagonista di un appuntamento culturale previsto per venerdì 21 agosto alle 18 nel convento San Pier Celestino a Ripalimosani.
Il pensiero di Longano, uno dei personaggi più illustri di Ripalimosani che ha contribuito non poco a formare le coscienze e l’identità delle genti del Molise, è oggi riferimento per i valori di una società moderna fondata sul progresso, sul lavoro e sul rispetto dei diritti. Inoltre una recente pubblicazione postuma del manoscritto “Il purgatorio ragionato” ha suscitato un forte e rinnovato interesse nei confronti dell’abate molisano da parte della comunità scientifica internazionale.
In questo quadro si muove il convegno di venerdì, realizzato dal Comune insieme al Rotary Club di Campobasso, all’associazione ManHu e al Circolo Mascagni di Ripalimosani. In sala oltre agli esperti e cultori dell’argomento ci sarà con la sua musica il quintetto Filopoli del Circolo Mascagni, il cui nome deriva proprio dalla comunità ideale che Longano aveva immaginato nel suo Sannio.
Durante l’evento verrà presentata al pubblico la “Scuola di ruralità Francesco Longano” che mira a rivalutare la ruralità quale sistema culturale e valoriale per il progresso della società attraverso la promozione dell’economia locale delle peculiarità del territorio e delle comunità che lo abitano.
Sono molte le iniziative che saranno incentrate su Longano: eventi di divulgazione del suo pensiero, due borse di studio intitolate all’abate per tesi di laurea sulla storia economica del Molise, un concorso rivolto ai ragazzi delle scuole molisane ed ai giovani figli di emigrati di Ripalimosani.

LOCANDINA