Abruzzo terra di cammini: sei percorsi da fare pensando all’estate

176
abruzzo

Quello dei cammini si sta affermando come una tipologia di turismo sempre più gettonata da chi ama il cosiddetto turismo esperenziale, ossia un modo di viaggiare che coniuga la scoperta di un territorio e la possibilità di compiere esperienze uniche, di tornare a casa con un ricordo irripetibile nella valigia.

Tra le varie opzioni che il turismo esperenziale offre vi è anche quella dei cammini, particolarmente gettonata dagli amanti della natura e dei paesaggi. Itinerari inediti che permettono di scoprire posti nascosti, mete lontane dai classici percorsi vacanzieri. Come quelli proposti dal portale Abruzzo Esperenziale, che ha lanciato i “Sei cammini abruzzesi da fare in estate“.

Dal Cammino di Sam Tommaso, 315km da Roma alla Cattedrale di San Tommaso Apostolo a Ortona, al Tratturo Magno, immersi nell’incontaminato paesaggio del tratturo per 300mila passi dall’Aquila a Foggia.

E poi ancora il Sentiero della Libertà, immersi nel parco nazionale della Majella, la Valle delle Abbazie, il Cammino dei Briganti, tra Abruzzo e Lazio, e il Cammino Naturale dei Parchi.

Sei itinerari alla scoperta delle bellezze d’Abruzzo, di quelle forse più nascoste e sconosciute, ma che lasciano nei visitatori immagini e paesaggi che non si dimenticano.