Unione Nazionale Italiana reduci della Russia, nasce a Busso la sezione molisana

44
giovanni picciano

Finalmente anche in Molise, e più precisamente a Busso, aprirà una sezione territoriale dell’UNIRR, l’Unione Nazionale Italiana reduci della Russia. Presidente della sezione Molise sarà la signora Carmela Picciano da sempre impegnata nella ricerca della verità sulla scomparsa di suo zio Giovanni nella campagna di Russia. L’obiettivo è quello di riunire attorno all’associazione tutte quelle famiglie molisane accumunate da un medesimo e triste destino: la perdita di un proprio congiunto nelle campagne militari in Russia durante la seconda Guerra Mondiale.

“Quello che vorremmo fare grazie all’UNIRR è di trovare una risposta definitiva a tutti quegli interrogativi che a chi come noi da anni lottano per avere qualche notizia certa sui propri congiunti. Vorremmo dare una svolta ad un infelice destino che coinvolge e ha coinvolto diverse generazioni di famiglie, anche molisane, che, malgrado il proprio impegno e l’ausilio delle moderne tecnologie, ancora non riescono a dare una risposta ad una domanda che portano nel cuore da decenni. Un interrogativo straziante che si rafforza di più con il passare degli anni, dei decenni e che sembra non riuscire a trovare una risposta visto anche il fatto che non tutte le piastrine dei soldati morti o dispersi in Russia sono state ritrovate. Vorremmo dissipare ogni tipo di dubbio che si insinua nella mente e che dà adito a mille domande ma a nessuna risposta. Mi auguro di cuore che i miei corregionali possano rispondere con entusiasmo al mio invito ad iscriversi all’UNIRR Molise e a portare avanti quella che a tutti gli effetti può definirsi come una battaglia per la ricerca della verità – ha spiegato Carmela Picciano –”.

Per informazioni ed iscrizioni si può inviare una mail all’indirizzo carmelapicciano@hotmail.com.

Sito internet: www.unirr.itPagina Facebook: UNIRR – Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia.