Un Centro-Sud che non ti aspetti per ritrovare il senso della libertà

Dalla Campania meno nota al Molise e alla Basilicata. Ecco alcuni dei luoghi più ameni ed incontaminati, oggi particolarmente preziosi, indicati dal web per riprendere a viaggiare dopo la pandemia

primavera in Molise

Cercare le zone più tranquille, a più bassa densità di popolazione e più amene della nostra bella Italia come meta per le prossime vacanze estive. Se poi sono state anche poco toccate dall’epidemia Covid-19 ancora meglio. Inutile dirlo: è questo il pensiero dominante tra la gente che vorrebbe riprendere a viaggiare, ma che ha ancora paura.

Così regioni abituate a vivere in sordina possono diventare, per una causa assolutamente impensata, le prime della lista. Parliamo delle aree interne dell’Appennino centro meridionale, ad esempio, oggetto di un approfondimento da parte di TgCom24 proprio come aree tra le più sicure dopo la pandemia del Coronavirus.

Ecco allora nell’obiettivo il Molise, la Basilicata, la Campania più interna e silenziosa. Luoghi che neanche il Coronavirus è riuscito a raggiungere per bene, per fortuna. In cui “Si può assaporare più che altrove la libertà – leggiamo – qual bene prezioso adesso più che mai”.

Dalla Campania meno nota, attraverso il cuore della penisola, verso Molise e Basilicata. Questo il viaggio consigliato. Ci si troverà “di fronte ad una varietà di colori che cambiano repentinamente: dall’oro del grano maturo al verde intenso dei pascoli e dei parchi protetti (come il Matese e il Pollino), dall’ocra delle rocce e della vegetazione delle Murge, al blu cristallino del mar Tirreno e dal camouflage dei laghi Nabi al rosa dell’alba adriatica; tutti trasmettono sensazioni di sconfinatezza, di inafferrabilità. Dimensioni liberatorie”.

Caserta, Campitello Matese, Capracotta, Castel del Giudice (Borgotufi), la Murgia, Matera, la Riserva Naturale di San Giuliano. Sono le tappe principali di un bellissimo percorso, descritto in maniera davvero accattivante, tutto da vivere e da scoprire. Senza calca e senza stress. Come sempre, d’altra parte.