Donne e lavoro, incontro sul bando per l’imprenditoria femminile

Domani a Campobasso la prima delle due Agorà democratiche promosse dalla capogruppo PD Micaela Fanelli in occasione del Primo Maggio

Le grandi opportunità offerte dal nuovo Bando per l’imprenditoria femminile, saranno al centro della prima delle due Agorà del Partito Democratico, prevista per domani – venerdì 29 aprile a Campobasso, alle ore 17.00 presso “Spazio Sfuso” in Piazza Pepe 42 – promosse dalla capogruppo in Consiglio Regionale Micaela Fanelli, in occasione del Primo Maggio.

Dare un concreto valore alla festa dei lavoratori, soprattutto in questo particolarissimo momento storico di difficoltà ed incertezze, attraverso contenuti e reali prospettive di crescita economica e sociale, rivolti nello specifico alle donne e ai giovani, che rappresentano  le due più grandi emergenze che investono il Molise e il Mezzogiorno d’Italia, afferma Micaela Fanelli.

Lo faremo, insieme ad autorevoli relatori, tra i quali Fabrizio Nocera dell’Istat, Maria Ludovica Agro’ del Comitato Scientifico “Stati Generali delle donne” e l’on. Cecilia D’Elia  portavoce Conferenza nazionale donne Dem, iniziando ad informare in maniera compiuta sul bando per l’imprenditoria femminile, che sostiene la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese guidate da donne attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati – spiega il Capogruppo Pd – una misura che dispone di una dotazione finanziaria complessiva di circa 200 milioni di euro, di cui 160 milioni di euro di risorse PNRR e 40 milioni di euro stanziati dalla legge di bilancio 2021.

Perché soprattutto in Molise, i dati sull’occupazione delle donne – parimenti a quelli sulla situazione lavorativa dei giovani – tratteggiano una regione in forte e marcato affanno.

Il tasso di disoccupazione femminile, per il 2020, si aggira intorno al 10% e al 15% per l’anno precedente, non va meglio nemmeno per le fasce più giovani della popolazione, per le quali si tocca, per il 2019, un record negativo di un 45% di disoccupati nella fascia 15/24 e di quasi il 40% nel 2020. Numeri questi, che si sono trascinati dietro, nel 2020, ‘l’esplosione’ della cassa integrazione ordinaria che ha registrato un 7,5685 (migliaia di ore) a fronte di 1,390 nel 2019.

Dati confermati anche dall’ultimo rapporto Svimez, che certifica come siano le donne e i giovani del Mezzogiorno a subire l’impatto occupazionale maggiore nella crisi pandemica: -3% a fronte del -2,4% del Centro-Nord per le donne; -6,9% a fronte del -4,4% del Centro-Nord per gli under 35.

Numeri che quantificano due vere emergenze, alle quali le Istituzioni, la politica, il partenariato sono chiamati, ancora di più rispetto al passato, a dare risposte all’interrogativo fondamentale:quali politiche per favorire l’occupazione femminile e giovanile?”.

Il tutto affinché il Primo Maggio non sia unicamente una ricorrenza, ma un impegno delle forze migliori del Molise per una regione che punta su donne e giovani che vogliono lavorare, conclude Micaela Fanelli.

Il primo appuntamento è per domani – venerdì 29 aprile – alle ore 17.00, in presenza, presso i locali di “Spazio Sfuso”, a Campobasso in Piazza Pepe 42, e on line, su piattaforma Zoom e in diretta Facebook e YouTube (canali di Micaela Fanelli).