Marco Di Battista illustra la musica di Lennie Tristano al Conservatorio Perosi di Campobasso

Nel seminario, Marco Di Battista esplora la personalità, lo stile musicale e le intuizioni di Lennie Tristano a partire da "C-Minor Complex", uno dei brani più significativi della sua produzione

Venerdì 30 settembre, dalle 11 alle 18, il Conservatorio Perosi di Campobasso presenta, nell’ambito degli incontri didattici istituiti, “C-Minor Complex“, masterclass di Marco Di Battista, pianista jazz e docente al conservatorio di L’Aquila, dedicata alla musica e alle concezioni stilistiche di Lennie Tristano. L’ingresso per il pubblico è libero.

Il seminario si rivolge naturalmente a tutti i musicisti – non solamente ai pianisti – in quanto approfondisce, oltre agli aspetti storici, anche i temi generali della composizione e dell’improvvisazione nel jazz.

La figura del grande pianista jazz Lennie Tristano viene esplorata e spiegata da Marco Di Battista, a sua volta pianista jazz, autore di saggi e docente. La masterclass indaga sul modo di concepire e di affrontare la musica da parte del pianista statunitense di origine italiana, con elementi che vengono scandagliati in maniera profonda da Di Battista per andare a comprendere l’utilizzo da parte di Lennie Tristano di diversi dispositivi armonici e di  molteplici tecniche d’improvvisazione. In tal senso, il brano di riferimento al centro dell’analisi è “C-Minor Complex“, brano che rappresenta una delle vette nella concezione del jazz e nello stile pianistico di Lennie Tristano.

Personalità complessa, capacità cristallina sullo strumento, vita estremamente difficile, Lennie Tristano combina nella propria vicenda personale e nella sua visione estetica una quantità di fattori diversi. Riferimenti accademici e libertà espressiva danno vita ad un dialogo dialettico con i canoni del jazz: il pianista ha studiato e lavorato continuamente sul proprio approccio allo strumento per portare il suono del pianoforte ad aderire in modo totale con le proprie idee e con la sua sensibilità, decisamente fuori dall’ordinario.

Marco Di Battista, pianista jazz, ha registrato a suo nome numerosi album e ha partecipato come sideman in quelli di molti altri colleghi. Ha condiviso il palco con i più celebri jazzisti italiani ed internazionali. Nel 2012 ha dato alle stampe il libro “C-Minor Complex“, un saggio analitico sull’opera di Lennie Tristano. Tra il 2014 e il 2018, ha pubblicato i tre volumi “Improvvisazione Jazz Consapevole“, testi che offrono numerosi strumenti per entrare nel mondo dell’improvvisazione jazz. Ha fondato nel 2000 e dirige tuttora il webmagazine Jazz Convention. Ha insegnato “Piano Jazz”, “Tecniche d’improvvisazione” e “Analisi delle Forme Jazz” in diversi conservatori italiani, ha tenuto seminari internazionali sulla musica jazz. Oggi è titolare di cattedra presso il Conservatorio Casella di L’Aquila.