“The dark side of fashion – chi paga il vero prezzo dei nostri vestiti?”

Continuano gli appuntamenti della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. Nella giornata di giovedì 24 novembre, alle 18.15, presso la BiblioMediaTeca Comunale di via Roma, un nuovo appuntamento della rassegna ‘Vivere con cura’. L’argomento in programma, “The dark side of fashion – chi paga il vero prezzo dei nostri vestiti?”, riprende in pieno il tema della SERR2022 ovvero quello dei rifiuti derivanti dal mondo della moda e del settore tessile.

A cura della Prof.ssa Alessia Di Maggio, sarà fatto un focus su tutte le problematiche di tipo ambientale e sociale derivanti dalla cosiddetta “fast fashion”, ovvero la moda usa e getta, prodotta nella maggior parte dei casi in zone del pianeta dove diritti dei lavoratori e tutela dell’ambiente sono materie del tutto ignorate.

L’incontro si pone quindi l’obiettivo di aumentare il livello di conoscenza e consapevolezza affinché anche le nostre scelte di consumo possano orientarsi verso prodotti maggiormente sostenibili.

Sempre nella giornata di domani – fa sapere l’assessore all’Ambiente, Simone Cretella – sarà presente in città, in piazza Municipio, un punto informativo a cura della Coop. RAU (Raccolta Abiti Usati), gestore del servizio in città, per informare e sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza del corretto smaltimento degli abiti usati che, se sottratti alla discarica, possono alimentare circuiti virtuosi di riutilizzo e riciclo di materie, nell’ottica dell’economia circolare.