Servizio Civile, bando per oltre 1200 volontari nelle aree del sisma

C’è tempo fino al 15 maggio per presentare la propria candidatura per i 1.298 posti messi a bando nell’ambito del Servizio Civile Nazionale nelle zone colpite dal sisma: Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.

Un modo concreto per aiutare la ripresa nelle aree duramente colpite dal terremoto ed essere vicini alle popolazioni e al contempo offrire un’occasione di crescita personale e professionale ai giovani che assumeranno il ruolo di volontari. Sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale è disponibile il bando.