Officina d’Autore. Nasce il giornalino scolastico dell’IIS Pertini – Montini – Cuoco

Nasce la redazione giornalistica online dei ragazzi dell'IIS Pertini Montini Cuoco, Officina d'Autore, un nuovo spazio che dà voce agli studenti. Il nostro in bocca al lupo ai ragazzi

giornalismo

Nasce la redazione giornalistica online dei ragazzi e per i ragazzi dell’IIS Pertini Montini Cuoco, Officina d’Autore. Un nuovo spazio che dà voce agli studenti della scuola, per ora, ai tempi del coronavirus per raccontare come vivono questi giorni di emergenza e parlare di buone pratiche di Didattica a Distanza.

Due le rubriche attivate. La prima è Rest@casa – La nuova quotidianità, una rubrica per descrivere le esperienze di questa nuova quotidianità, fare riflessioni, esprimere emozioni, considerazioni, pensieri e preoccupazioni sulla nuova e difficile situazione che il mondo intero sta vivendo e raccontare il coraggio e la speranza. La seconda è Aul@distanza – La nuova didattica, che contiene tutte le esperienze significative, positive e innovative di didattica digitale realizzate dalla scuola. Un luogo che nasce per continuare a dare sostegno al dialogo educativo e rimanere uniti come comunità scolastica in un momento così drammatico. La prima puntata offre il contributo di Angelica Carosella della V E – dell’Istituto Biotecnologico Pertini che, per la Rubrica Rest@casa – La nuova quotidianità, racconta la sua storia. E’ possibile leggere l’articolo integrale sulla pagina dedicata al progetto, noi ne pubblichiamo i passi salienti.

“L’Italia, e con essa il resto mondo, è stata quasi del tutto bloccata. I decreti emanati per contenere il contagio ci obbligano a non uscire di casa se non per le più strette necessità. I negozi sono chiusi, gli spostamenti bloccati e controllati, strade e città brulicano di posti di blocco e forze dell’ordine. Multe, sanzioni e talvolta l’arresto sono le possibili misure adottate in caso di violazione delle norme imposte: una sorta, diranno alcuni, di legge marziale. Per arrestare la diffusione, bloccare l’epidemia e poter tornare alla normalità, dunque, non ci viene chiesto molto, se non un unico sforzo: restare a casa. “Restate a casa”. E’ diventato questo il motto più diffuso degli ultimi mesi: compiere uno sforzo apparentemente insignificante e facilmente adempibile, ma che sta comportando e comporterà nelle nostre vite delle conseguenze (positive e negative) non indifferenti. […] Veder scorrere la primavera e farla andar via davanti ai nostri occhi senza poterla pienamente vivere, fa male. Fa male al cuore, ai pensieri, al corpo, alla psiche. Vedere la vita che scorre e noi che invece stiamo rimanendo fermi. Fa male, ma così come in ogni brutta situazione, la speranza è l’appiglio che ci fa resistere a tutto questo. La speranza di poter presto riprendere a vivere, insieme alla consapevolezza di essere tutti un po’ cresciuti, di aver imparato ad apprezzare la vita, di essere tutti un po’ più vicini, e il pensiero che nulla sarà più bello che riacquistare la nostra libertà. Finirà, prima o poi, ma resterà il segno. Non sarà tutto come prima, questo è poco ma sicuro. Noi saremo tutti un po’ cambiati”.

Dall’inizio dell’anno scolastico seguiamo le iniziative dell’IIS Pertini – Montini – Cuoco che è culla di studenti meritevoli, energici e sempre alla ricerca di nuovi spunti di riflessione. Tutta la redazione del Colibrì porge un grande augurio ai ragazzi per questa prima esperienza di giornalino scolastico. In bocca al lupo Officina d’Autore!