Settimana della prevenzione oncologica: 1° step la corretta alimentazione

lilt

È partita il 18 marzo e proseguirà fino al 26 marzo la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica con vari appuntamenti per informare e sensibilizzare la collettività sull’importanza di mantenere corretti stili di vita come fonte di prevenzione oncologica e tra questi la sana alimentazione è il primo tassello. A promuovere gli eventi su tutto il territorio nazionale è la Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori). Come riportato nel comunicato diffuso per promuovere la campagna Lilt circa il 35% dei tumori è causato da una cattiva alimentazione, mentre il 5% dipende dall’inquinamento atmosferico.

Nelle principali piazze italiane saranno migliaia i volontari della LILT (circa 20.000) che offriranno ai cittadini il tradizionale opuscolo informativo, volto a divulgare le tematiche della prevenzione nel quotidiano ed aggiornato in base alle recenti evidenze scientifiche con il significativo contributo del Comitato Scientifico Nazionale LILT. Moltissimi gli Spazi Prevenzione LILT (circa 400 ambulatori) che accoglieranno la popolazione su tutto il territorio nazionale, con medici, operatori sanitari, specialisti, volontari a disposizione per offrire quei servizi che, da 95 anni, caratterizzano la LILT nella lotta ai tumori.